rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

Il contributo del CEI alla radioterapia

e alla medicina nucleare

www.ceinorme.it my.ceinorme.it
rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

DISPOSITIVI PER IL CONTROLLO DEL CARICO

26/06/2020
condividi su facebook   condividi su twitter
rimpicciolisci il testo dell'articolo ingrandisci il testo dell'articolo

Prescrizioni particolari per LSE in ambienti domestici e similari.

È stata pubblicata ad aprile la nuova Norma CEI EN IEC 62962 (CEI 23-146) “Prescrizioni particolari per dispositivi per il controllo del carico (LSE)”.

Questa Norma si occupa delle prescrizioni particolari di sicurezza applicabili ai dispositivi per il controllo del carico (LSE) utilizzati in ambienti domestici e similari.

La funzione di controllo del carico viene applicata nei sistemi di gestione dell’energia elettrica al fine di:

  • monitorarne i parametri allorquando sono soddisfatte determinate condizioni
  • ottimizzare complessivamente l’utilizzo della stessa energia elettrica, includendone la fase di erogazione e quella di immagazzinamento o stoccaggio.

Questa Norma, di nuova pubblicazione, ha lo scopo di fornire i requisiti per le apparecchiature da utilizzarsi nei sistemi di efficienza energetica. Si applica ai dispositivi per il controllo del carico (LSE) per uso domestico e similare al fine di ripartire il carico elettrico per ottimizzare l’utilizzo complessivo dell’energia elettrica. I dispositivi per il controllo del carico (LSE) hanno lo scopo di controllare l’energia elettrica fornita a uno o più carichi, ai circuiti ed alle maglie di un circuito quando vengono raggiunte condizioni definite in termini di tempo e corrente; oppure quando vengono ricevuti comandi o informazioni da un sistema esterno.

I dispositivi per il controllo del carico (LSE) sono destinati a controllare o servire una singola apparecchiatura dotata di tutti i mezzi e accessori in grado di controllare i carichi; oppure sono destinati a servire un’unità integrata in un’apparecchiatura più complessa o in un’apparecchiatura indipendente facente parte di un sistema di gestione dell’energia elettrica (EEMS); sono anche destinati a servire un insieme di apparecchiature indipendenti che formano un sistema di controllo del carico, oppure una delle combinazioni operative sopra descritte.   

condividi su facebook   condividi su twitter