rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

110

1909-2019

In principio fu la pila

www.ceinorme.it my.ceinorme.it
rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

157a RIUNIONE DELLO STANDARDIZATION MANAGEMENT BOARD – SMB IEC

10/11/2016
condividi su facebook   condividi su twitter
rimpicciolisci il testo dell'articolo ingrandisci il testo dell'articolo

(Francoforte, 10 ottobre 2016)

L’SMB è responsabile della Strategia Normativa dell’IEC, con poteri decisionali relativi alla gestione tecnica dei lavori normativi IEC, ossia relativi alla creazione e allo scioglimento dei Comitati Tecnici (TCs), alla determinazione degli obiettivi e al controllo del rispetto della programmazione dei lavori e dei collegamenti con le altre organizzazioni internazionali.

Esso controlla che le priorità dell’attività tecnica siano definite secondo le raccomandazioni degli Advisory Committees ed è anche responsabile della nomina di Presidenti e Segretari dei Comitati Tecnici.

L’SMB, che normalmente si riunisce tre volte l’anno, è composto dal Presidente, che è anche uno dei Vice-presidenti IEC, da un Segretario, dal Segretario Generale IEC e da 15 membri eletti dal Consiglio IEC. Per l’Italia partecipano l’ing. Cristina Timò e l’ing. Ivano Visintainer (alternate).

Nel corso della riunione sono state discusse e prese importanti decisioni che avranno riflesso sulla futura attività degli Organi Tecnici della IEC. Si ricordano qui di seguito i punti di maggiore interesse.

 

La 157a Riunione dello Standardization Management Board (SMB) dell’IEC ha avuto luogo il giorno 10 ottobre 2016 a Francoforte in Germania durante l’80o General Meeting IEC.

Durante la riunione, l’SMB ha deciso di creare un nuovo Comitato di Sistema (SyC) relativo a “Low Voltage Direct Current Application, Distribution and Safety” che si va ad affiancare ai Comitati di Sistema attualmente operativi:

  • SyC “Smart Energy”;
  • SyC “Active Assisted Living”;
  • SyC “Electrotechnical Aspects of Smart Cities”.

L’ SMB ha inoltre approvato la creazione di due nuovi Comitati Tecnici (TC):

  • “Wearable electronic devices and technologies”;
  • “Electrotechnical Aspects of Asset Management for Power Networks”.

Tale decisione è stata presa dopo che appositi Gruppi di lavoro ad hoc (AhG) prima e Strategic Groups poi, istituiti dall’SMB hanno valutato l’interesse degli stakeholders e le esigenze del mercato mondiale a rendere disponibili norme sui temi indicati.

L’SMB si è strutturato in diversi Gruppi di lavoro ad hoc che vengono costituiti con compiti ben precisi e hanno una durata limitata. Nel corso della riunione sono stati creati questi nuovi AhG:

  • AhG 72 “Horizontal Standards”, nato per rivedere e definire in modo chiaro il ruolo delle norme orizzontali, delle Guide IEC e delle Norme base proponendo documentazione di supporto per gli esperti dei Comitati Tecnici;
  • AhG 73 “Translation at CDV and FDIS stages” che ha l’obiettivo di elaborare un documento che valuti i potenziali rischi e i benefici che si otterrebbero nel processo di pubblicazione della Norme dall’eliminazione delle traduzioni in lingue diverse dall’inglese. A fronte di tale documento l’SMB, tramite un ballottaggio, deciderà l’eliminazione o meno delle traduzioni nella fase di CDV e, se presente, FDIS. Rimarrebbe la versione francese una volta che la pubblicazione IEC sia stata finalizzata.

Durante la riunione è stato fatto inoltre un resoconto in merito alle attività ad oggi svolte dagli AhG attivi:

  • AhG 60 “Disruptive Technologies”, nato per investigare il ruolo delle tecnologie “dirompenti” per il mercato, tecnologie che hanno capacità di “distruggere” le tecnologie esistenti. Durante la riunione l’AhG è stato sciolto, in quanto ha concluso la propria attività e il risultato dell’attività svolta costituirà un input per il prossimo Masterplan IEC;
  • AhG 64 “Review of IEC Deliverables”, sciolto durante la riunione, ha analizzato le attuali tipologie di deliverables dell’ IEC, con lo scopo di rendere più efficace l’utilizzo delle stesse da parte dei TC/SC della IEC, con particolare attenzione a quelle deliverables che, seppure con un consenso più limitato, potrebbero essere utilizzate in situazioni nelle quali è necessario emettere in tempi brevi i documenti normativi o dove siano coinvolte tecnologie emergenti e non consolidate (TS e PAS);
  • AhG 65 “Electrotechnical Aspects of Asset Management for Power Networks” ha concluso la propria attività con la proposta, approvata dall’SMB, di creare un nuovo Comitato Tecnico (TC) relativo al tema “Electrotechnical Aspects of Asset Management for Power Networks”;
  • AhG 66 “Smart Home/Office Building Systems” con l’obiettivo di valutare in ambito IEC come presidiare il tema dell’automazione degli edifici residenziali ed in uffici;
  • AhG 67 “TC/SC Minutes Trial” con l’obiettivo di definire delle linee guida per un test per l’elaborazione ed l’approvazione di una Decision List di meeting direttamente durante una riunione plenaria di un TC o SC e semplificare la documentazione da fornire successivamente. Lo scopo è quello di diffondere subito le decisioni prese, allo scopo di accelerare le successive azioni, e di focalizzare le attività dei Segretari di TC/SC, che provengono tutti dal’industria e non dedicano tutto il loro tempo all’attività normativa, sui documenti realmente necessari per l’attività degli Organi Tecnici;
  • AhG 68 “Adoptions” con lo scopo di valutare le modalità più efficaci affinché l’IEC riceva tutte le informazioni relative alle adozioni delle norme da parte dei diversi Comitati nazionali;
  • AhG 69 “Workshop prepariation” che ha concluso la propria attività di preparazione del programma e del relativo materiale per il Workshop per gli Officers dei TCs e i Convenor dei WGs, svoltosi durante il GM IEC di Francoforte;
  • AhG 70 “Review of Systems activities” per analizzare le attuali deliverables dei Comitati di Sistema e proporne eventualmente di nuove.

Durante la riunione è stato fatto infine un resoconto delle attività dei SEG (System Evaluation Group) ad oggi operativi; i SEG hanno il compito di valutare se l’argomento normativo oggetto dell’analisi del Gruppo di lavoro ha la necessità, per essere trattato in modo efficace in ambito IEC, della formazione di un Comitato di Sistema (SyC):

  • SEG 4 “LVDC distribution systems up to 1500V DC” che è stato sciolto in quanto l’SMB ha approvato la costituzione di nuovo Comitato di Sistema (SyC) relativo alle “Low Voltage Direct Current Application, Distribution and Safety”;
  • SEG 6 “Non-traditional Distribution networks/Microgrids”;
  • SEG 7 “Smart Manufacturing”.

 

Presidio di temi “trasversali” e innovativi

L’SMB ha al suo interno sette gruppi consultivi permanenti (Advisory Committees) relativamente ai quali, durante la riunione, è stato fatto un resoconto delle attività ad oggi svolte:

  • ACEA – “Advisory Committee on Environmental Aspects”;
  • ACOS – “Advisory Committee on Safety”;
  • ACTAD “Advisory Committee on Electricity Transmission and Distribution”;
  • ACEC – “Advisory Committee on Electromagnetic Compatibility”;
  • ACEE – “Advisory Committee on Energy Efficiency”;
  • ACSEC – “Advisory Committee on Security”;
  • ACART “Electrotechnical Applications of Robotic Technologies”.

Accanto agli Advisory Committees, in SMB si sono costituti alcuni Strategic Groups (SG), che hanno assunto sempre maggior rilievo per affrontare tematiche innovative trasversali, con lo scopo di colmare gap normativi specifici, proporre sinergie tra TC esistenti ed attivare collaborazioni con altre organizzazioni che trattano il medesimo tema, nel rispetto dei principi che caratterizzano l’attività normativa dell’IEC. Al momento quelli operativi sono:

  • SG9 “Communication Technologies” per affrontare la tematica delle telecomunicazioni, tenendo presente l’evoluzione tecnologica del settore negli ultimi anni grazie ad internet;
  • SG10 sciolto in quanto l’SMB ha approvato la costituzione di nuovo Comitato Tecnico relativo a “Wearable electronic devices and technologies”.

Si noti che i precedenti 8 SG sono stati sciolti dopo aver concluso il loro mandato ed hanno dato vita ad Advisory Committees o a System Evaluation Groups o a SyC (Comitati di Sistema).

Anche in questa riunione grande attenzione è stata data ai rapporti dell’IEC con ISO (International Organization for Standardization), IECEE (Worldwide System for Conformity Testing and Certification of Electrotechnical Equipment and Components) e ITU (International Telecommunication Union). Si conferma lo sforzo da parte dell’SMB di creare sempre maggiori sinergie con questi organismi allo scopo di elaborare dei documenti normativi aggiornati e predisposti da gruppi di esperti sui temi trattati sempre più competenti, evitando al contempo la duplicazione di organi tecnici già creati dai suddetti altri organismi.

Nel corso della riunione è stata effettuata da parte dei presidente del Comitato ISO/IEC JTC 1 “Information Technology” una presentazione relativa al programma di lavoro e alle attività svolte dal Comitato.


Date e luoghi delle prossime riunioni dell’SMB

  • 158 riunione SMB: 8 febbraio 2017 – Mexico City
  • 159 riunione SMB: 12 giugno 2017 – Ginevra
  • 160 riunione SMB: 9 ottobre 2017 – Vladivostok.

Le decisioni prese durante l’incontro sono riportate nel documento SMB/5970/DL che può essere richiesto dai Membri di CT del CEI a: dt@ceiweb.it. A tale indirizzo possono essere richiesti ulteriori dettagli relativi alle attività degli Organi Tecnici menzionati nel presente rapporto.

condividi su facebook   condividi su twitter
Articoli più letti
In principio fu la pila 110 ANNI DI NORMAZIONE CLASSIFICAZIONI E PROVE AMBIENTALI CITOFONIA E OLTRE: IL NUOVO PANORAMA NORMATIVO IMPIANTI BT IMPIANTI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE IL CEI PREMIA CINQUE TESI DI LAUREA A ROMA IL SIMPOSIO “EMC EUROPE 2020” LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI SC 309A NUOVE TECNOLOGIE E MATERIALI PER DISPOSITIVI INTELLIGENTI PORTATILI NUOVA GUIDA CEI 99-6 PER SISTEMI DI MESSA A TERRA PER IMPIANTI ELETTRICI MUOVERSI CON INTELLIGENZA AGGIORNATE LE REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2018 RICCARDO LAMA NUOVO PRESIDENTE GENERALE CEI GESTIONE E CONTROLLO DELLE CARICHE ELETTROSTATICHE LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 306 LA CONNETTIVITÀ IN AMBITO RESIDENZIALE PER LA DIGITAL HOME ICDL 2019: A ROMA LA CONFERENZA INTERNAZIONALE DELL’IEEE EFFICIENZA ENERGETICA DELL’ILLUMINAZIONE EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI SICUREZZA DEGLI ISOLAMENTI PER BASSA TENSIONE NUOVE NORME SUL FOTOVOLTAICO NUOVA VARIANTE 5 NORMA CEI 64-8 GUIDA CEI 64-12 ALLA PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI NELLE OPERE EDILI NUOVI SERVIZI CEI BOOKMARK E NOTEPAD LA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA NELLA TECNOLOGIA SOTTOCOMITATO CEI SC 210/77B COSTANTE PROGRESSO E DIFFUSIONE DELLA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL VENTO LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 88 EQUIPAGGIAMENTO ELETTRICO DELLE MACCHINE RADIO E TV DI QUALITÀ IL CT 316: TRA NORMAZIONE TECNICA E REGOLAZIONE CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA CEI 2019 SOCI CEI 2019: PROTAGONISTI DEL FUTURO INDUSTRIA 4.0: TECNOLOGIE ABILITANTI CORSI CEI 0-14 PER LE VERIFICHE DEGLI IMPIANTI: TERRA, ATEX E FULMINI COMITATO TECNICO CEI 316 PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI DALLE SOVRATENSIONI TRASFORMATORI DI MISURA INNOVATIVI CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA 2019: LA FORMAZIONE A NORMA ARRIVA IL SERVIZIO BOOKMARK QUADRI DI AUTOMAZIONE E DISTRIBUZIONE NUOVE NORME PER L’INDUSTRIA 4.0 ITS SCHOOL PROJECT: ASSEGNATO IL PRIMO PREMIO, AL VIA IL BANDO 2019 ENERGIA ELETTRICA A PORTATA DI TUTTI E2 FORUM: MOSTRA SU MOBILITÀ VERTICALE E TECNOLOGIE INTELLIGENTI PER GLI EDIFICI AGGIORNATA LA NORMA PER GLI INTERRUTTORI MANUALI I CONCETTI DI BASE PER I SISTEMI DI ALLARME NORME TECNICHE E REGOLA DELL’ARTE PER SISTEMI DI SICUREZZA SISTEMI E COMPONENTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PER TRAZIONE IL PREMIO CEI – MIGLIOR TESI DI LAUREA 2018 PREMIERA’ PER LA PRIMA VOLTA CINQUE STUDENTI L’IMPIANTO ELETTRICO UTILIZZATORE A SERVIZIO DELL’AZIENDA 4.0 CORSO CEI INDUSTRIA 4.0 CORSO CEI CAVI CPR COMITATO TECNICO CEI CT 81 L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2017 A SUPPORTO DELL’INDUSTRIA E DEL PAESE UNA CASA EFFICIENTE E MODERNA ASSEMBLEA GENERALE E PREMIAZIONI CEI RILEVAZIONE DEI GUASTI NEI SISTEMI ELETTRICI VENTESIMA CONFERENZA INTERNAZIONALE IEEE SUI LIQUIDI DIELETTRICI (ICDL) REGOLAMENTO CPR: TRE NUOVE VARIANTI CEI SUI CAVI SMART MANUFACTURING IL BACKGROUND TECNOLOGICO E NORMATIVO DI INDUSTRIA 4.0 I CAPITOLATI TECNICI ANIE PER LE DOTAZIONI DEGLI “IMPIANTI A LIVELLI” CONSOLIDANO L’IMPIEGO DELLE NORME CEI LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RETINICO DA RADIAZIONE LASER PROGETTAZIONE ANTINCENDIO PER GLI IMPIANTI ELETTRICI STRUTTURE DI SUPPORTO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI L’IDROGENO COME VETTORE ENERGETICO SISTEMI DI ALLARME SONORO PER APPLICAZIONI DI EMERGENZA “PIANO IMPRESA 4.0” PUNTA SU INNOVAZIONE E COMPETENZE PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI BT CITTÀ E COMUNITÀ INTELLIGENTI E SOSTENIBILI: IL RUOLO DELLA NORMATIVA EUROPEA Confermato il ruolo del CEI quale organismo nazionale di normazione “ITS SCHOOL PROJECT”: il nuovo premio che vede gli studenti protagonisti PRODOTTI ELETTROTECNICI A PROVA DI FIAMMA DIVENTARE SOCI CEI NEL 2018: COME E PERCHÉ L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA A BORDO TRENO L’EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI MISURA DELL’ENERGIA NELL’ERA DELLA DIGITALIZZAZIONE PRIMO APPUNTAMENTO CON I SEMINARI CEI 2018 ECONOMIA CIRCOLARE PER LE IMPRESE DEL SETTORE ELETTRICO ED ELETTRONICO ESTERI NATURALI: COSA, COME E PERCHÈ IN ARRIVO I NUOVI SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2018 LUCE SUL CRIMINE: NUOVA GUIDA CEI 34-161 ATMOSFERE ESPLOSIVE: IMPIANTI ELETTRICI SEMPRE PIÙ SICURI IMPIANTI TEMPORANEI, SICUREZZA PERMANENTE CEI: LA FORMAZIONE “A REGOLA D’ARTE” LOTTA ALLA CRIMINALITÀ: LA RISPOSTA NORMATIVA SICUREZZA ANTINCENDIO: PIÙ PREVENZIONE CON IL NUOVO CODICE DEI VIGILI DEL FUOCO COSTRUIRE LE “CITTÀ DEL FUTURO”: LE NORME CHIAVE DELL’EVOLUZIONE IL “TESORO DEGLI ITALIANI”: UN PATRIMONIO DA SALVAGUARDARE CONTATORI DI ENERGIA ELETTRICA DI SECONDA GENERAZIONE REGOLAMENTO PRODOTTI DA COSTRUZIONE (CPR) SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI VARIANTE 1 ALLA GUIDA CEI 46-136 INTERVISTA A MARCO FONTANA (PRESIDENTE) E UMBERTO PARONI (SEGRETARIO) CEI/CT 20 LE NUOVE FRONTIERE DELL’ILLUMINAZIONE PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI IN RELAZIONE ALLE ESIGENZE UMANE Norma Italiana CEI 64-21 e utenze deboli: il videocitofono smart CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI DI AUTOMAZIONE DEGLI IMPIANTI TECNICI NEGLI EDIFICI NORME E ATTIVITÀ DEL COMITATO TECNICO CEI 44 LA PROTEZIONE DELLE PERSONE CON LE TECNOLOGIE FOTOELETTRICHE IMPIANTI A LIVELLI VARIANTE 3 ALLA NORMA CEI 64-8 CONFERENZA SULLA DIGITALIZZAZIONE INTERNAZIONALE ARRIVA LA NEWSLETTER DEI CORSI CEI ACCORDO ACCREDIA – CEI LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI: INTEROPERABILITÀ E SICUREZZA MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER Soci CEI 2017 MISURE E UNITÀ DI MISURA NUOVA GUIDA TECNICA CEI 100-7 APPARECCHIATURA DI MANOVRA MT-AT E NORMATIVA CEI INTERVISTA A GIACOMO CORDIOLI, PRESIDENTE DEL CEI/CT 17 Primo Seminario di formazione gratuita CEI 2017 “Impianti elettrici. Prestazioni funzionali e di sicurezza” IL PIANO NAZIONALE INDUSTRIA 4.0 PER IL QUADRIENNIO 2017-2020 INTERVISTA A MARIO SILINGARDI, PRESIDENTE USCENTE CEI/SC 31J MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER COME PROGETTARE UN DATA CENTER: DISPONIBILITÀ ED EFFICIENZA ENERGETICA PROSIEL ROADTOUR 2017: LA VOSTRA SICUREZZA È LA NOSTRA META RINNOVATO L’ACCORDO CHE RAFFORZA IL COMMERCIO GLOBALE E ALLARGA L’ACCESSO AI MERCATI CEI MAGAZINE: NASCE IL SITO DEDICATO IL FOTOVOLTAICO E LA NORMATIVA CEI Comitato Tecnico 82 CEI “Sistemi di conversione fotovoltaica dell’energia solare”