rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

Fibre ottiche: le attività del CT86

Impianti elettrici nelle gallerie stradali

www.ceinorme.it my.ceinorme.it
rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

167A RIUNIONE DEL TECHNICAL BOARD – BT CENELEC

20/04/2021
condividi su facebook   condividi su twitter
rimpicciolisci il testo dell'articolo ingrandisci il testo dell'articolo

(VIRTUALE, 16-17 febbraio 2021)

Il BT è l’organismo responsabile, con poteri decisionali, della gestione tecnica dei lavori di normazione tecnica del CENELEC, in particolare della creazione e scioglimento dei Comitati Tecnici, nonché della determinazione dei loro obiettivi, del rispetto della programmazione relativa ai lavori normativi e dei collegamenti con le altre organizzazioni europee ed internazionali. Esso controlla che le priorità dell’attività tecnica siano definite secondo le raccomandazioni dei Comitati di governance (Assemblea generale e Consiglio di amministrazione) e dei Comitati Tecnici del CENELEC, ed è anche responsabile della nomina di presidenze e segreterie dei Comitati Tecnici stessi. Risponde direttamente all’Assemblea Generale. Infine ratifica le norme europee (EN) che sono state approvate a maggioranza qualificata dai Paesi membri e approva le relative date di applicazione.
Il BT è presieduto dal Vice-President Technical CENELEC e prevede la partecipazione del Direttore Generale CEN/CENELEC, del Direttore Tecnico CENELEC con lo staff da lui coinvolto e da un rappresentante (Permanent Delegate) per ognuno dei 34 Paesi membri del CENELEC. Sono ammessi infine numerosi osservatori in rappresentanza delle Partner Organizations e di altri organismi di normazione (IEC, CEN, ETSI, ecc.) con cui il CENELEC intrattiene formali rapporti di collaborazione.
Normalmente il BT si riunisce tre volte all’anno, ma ogni mese prende numerose decisioni per corrispondenza. Dal 2018 le 3 riunioni annuali dei BT CENELEC e CEN sono congiunte, una sessione solo CENELEC (presieduta dal Vice-President Technical CENELEC), una solo CEN (presieduta dal Vice-President Technical CEN), una congiunta per gestire gli argomenti comuni (presieduta da entrambi i Vice-Presidenti Technical CENELEC e CEN).

Si è tenuta in modalità virtuale, nei giorni 16 e 17 febbraio 2021, la 167a riunione del Technical Board (BT) del CENELEC. Sotto la guida dei Chairmen, Frédéric Vaillant (Vice-President Technical CENELEC) e Ruggero Lensi (CEN), erano presenti numerosi rappresentanti dei Paesi membri (in questa riunione per l’Italia, Andrea Legnani).

Di seguito vengono riportati alcuni commenti sui punti di maggior interesse generale.

Impact of Covid-19 regarding CENELEC technical work
(Decisione D167/006)

In linea con quanto deciso anche a livello IEC, non si ritiene utile continuare a giustificare di default ritardi (peraltro molto limitati) nei lavori tecnici dei Comitati e SottoComitati CENELEC a causa della situazione di emergenza legata al Covid-19, di conseguenza le misure speciali adottate fino a fine 2020 nei lavori normativi dei Comitati Tecnici non verranno ulteriormente estese; eventuali criticità verranno monitorate di volta in volta.

Follow-up of decisions related to Covid-19 – Standards available free of charge by the members
(Decisione D167/011)

Il BT suggerisce al CA CEN CENELEC di pe mettere ai Comitati Nazionali di rendere ancora disponibili in forma gratuita fino a fine marzo 2021 una selezione di norme CEN/CENELEC attinenti all’emergenza sanitaria Covid-19, in modo da completare un anno esatto di applicazione di questa misura speciale in supporto alla lotta all’epidemia

Disallineamento fra DOW e DOCOPOCOSS

Un approfondimento sulle implicazioni, per gli utilizzatori delle norme, del disallineamento che è stato notato tra le date di DOW (Date of Withdrawal) delle norme CENELEC (in media 36 mesi dalla ratifica della norma) e di DOCOPOCOSS (Date of Cessation of Presumption of Conformity of Superseded Standard) delle norme armonizzate e citate in gazzetta ufficiale (OJ), attualmente per molte Direttive 18 mesi dalla data di citazione in gazzetta, continuerà nel CEN-CLC/BTWG 14 R&P, con l’obiettivo di fare chiarezza ed avere un approccio comune.

Reactivation of withdrawn standards
(Decisione D167/010)

Come già affermato per il regolamento CPR nella scorsa riunione del 166BT, viene ribadito per tutti i settori che le norme ritirate non riflet- tono più lo stato dell’arte e quindi non possono essere riattivate; viene quindi sottolineato che, a livello generale, per ogni settore:

  • gli standard ritirati non riflettono lo stato dell’arte;
  • i Comitati Tecnici devono concentrarsi sulla revisione/modifica delle norme armonizzate che sono state respinte dalla Commissione Europea per la citazione in gazzetta ufficiale (GUCE).

NORME ARMONIZZATE

Management of HAS Consultants assessment process/Citazione in Gazzetta Ufficiale

Viene riaffermato come obiettivo fondamen- tale per CEN e CENELEC e Commissione Europea la necessità di ridurre drasticamente il numero degli assessments negativi da parte degli HAS Consultants e di giungere alla citazione in Gazzetta Ufficiale delle norme armonizzate in tempi ragionevoli, sulla base di dati e analisi puntuali delle ragioni legate alle non compliances per Direttiva e per settori.

La Commissione si rende conto della necessità di monitorare le tempistiche interne della Commissione stessa per arrivare alla citazione in Gazzetta delle norme proposte per essere armonizzate in tempi ragionevoli; a tal fine in DG Grow sta per essere approvato ufficialmente un sistema di monitoraggio interno che possa poi essere esteso alle altre DGs coinvolte.

Già in marzo e nei mesi successivi si dovrebbe procedere a nuove citazioni per la Direttiva EMC, LVD ed Ecodesign, dove molte richieste di citazione sembrano in via di risoluzione. La Commissione informa con una presenta- zione dedicata che è allo studio l’introduzione nella legislazione europea di un possibile riferimento all’adozione di “common specifications” da adottarsi come “implementing Acts” in caso di non disponibilità di norme armonizzate (quindi come opzione di riserva per dare la presunzione di conformità).

Tale possibilità è già inserita nella proposta di regolamento sulle batterie e potrebbe essere inserita nella revisione del CPR e della direttiva Macchine.

Il BT esprime sconcerto su questa eventualità che sarebbe contraria al New Legislative Framework e toglierebbe efficacia al tentativo che si sta facendo di migliorare la gestione della pubblicazione e citazione delle norme armonizzate.

Le principali decisioni prese durante l’incontro sono illustrate nel documento BT167/DG12019/ DL, che può essere richiesto all’indirizzo di posta elettronica: dt@ceinorme.it.  

Date e luoghi prossime riunioni del BT:

  • 168a  Riunione: 26-27 maggio 2021
  • 169a  Riunione: 19-20 ottobre 2021.

condividi su facebook   condividi su twitter