rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

La normazione nel campo della superconduttività applicata

Nuovi software CEI: Flash e DiCo

www.ceinorme.it my.ceinorme.it
rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

AZIONAMENTI ELETTRICI: ESORDI E SVILUPPI RECENTI DELLA NORMATIVA

22/10/2021
condividi su facebook   condividi su twitter
rimpicciolisci il testo dell'articolo ingrandisci il testo dell'articolo

Ezio Bassi, Presidente CEI CT 301/22G

Dal dizionario alla targa d’azionamento, protezioni, EMC ed eventi sismici

Il CT 301 Azionamenti Elettrici si è costituito a metà degli anni ’90 del secolo scorso per l’esigenza di dare un riconoscimento e insieme un punto di riferimento ad un ambito tecnologico di crescente importanza nella nostra economia, in analogia a quanto si verificava negli altri Paesi. Il Comitato, che ha rappresentato lo sbocco naturale del lavoro preparatorio di una Commissione Azionamenti operante in seno al CEI, vide l’unione di risorse provenienti sia dall’Industria, con tecnici esponenti di diverse aziende del settore (ANIE), sia dalle Università che esprimevano il Presidente nelle autorevoli figure dei Professori V. Cecconi (Palermo), E. Pagano (Napoli) e del compianto A. Di Napoli (Roma Tre).

La prospettiva era quella di integrare, evitando sovrapposizioni, le attività dei vari Comitati aventi competenza sui prodotti/componenti da cui sono costituiti gli azionamenti, in modo da superarne il carattere a volte monotematico ed arrivare a una sinergia utile per tutti i portatori di interesse.

Il primo prodotto, frutto di un lavoro intenso e attivamente partecipato, fu la Norma italiana CEI 301-1 del 1997 “Azionamenti Elettrici-Dizionario” (Figura 1), che raccoglie in italiano e in inglese i termini che caratterizzano l’azionamento elettrico come sistema interconnesso e coerente di apparecchiature, insieme ai diversi componenti relativi ai circuiti di potenza, di segnale e alle tecniche di alimentazione, di comando e di controllo.

Figura 1- Copertina della prima Norma CEI 301-1 (1997)

Trovano quindi spazio non solo acronimi divenuti poi consueti quali PDS, BDM, CDM, Motor Group (Figura 2), ma anche una serie di definizioni relative alle caratteristiche di funzionamento (quadranti, frenatura, coppia/potenza costante), alle prestazioni di regime (es. tipo di servizio) e transitorie, al controllo (es. Funzionamento a V/Hz costante, Orientamento di campo, Controllo Diretto di coppia). Non mancano naturalmente quelle relative ai convertitori elettronici di potenza e agli attuatori elettrici, comprese le caratteristiche di servizio e la rassegna è completata dai termini di base relativi alla compatibilità elettromagnetica, ai parametri che descrivono la distorsione delle variabili elettriche e ad altri aspetti operativi.

Figura 2 – Schema a blocchi di un azionamento

A distanza di quasi un quarto di secolo, il risultato può apparire inevitabilmente datato, oltre che carente e forse anche velleitario nelle intenzioni, ma bisogna ricordare che rappresenta lo sforzo comune di molti tecnici e studiosi per fornire agli operatori del settore un primo strumento capace di descrivere in modo non vincolante ma aperto agli sviluppi della tecnologia, un mondo in continua evoluzione.

Nel prosieguo dell’attività del CT, al di là del consueto lavoro di traduzione e adattamento di norme internazionali, di formulazione di pareri su quesiti specifici e di rapporti con gli altri CT, vale la pena di citare il tentativo di arrivare alla definizione di una Targa dell’Azionamento, capace di riassumerne le caratteristiche essenziali, tenendo conto dei diversi attori (produttori del motore, del convertitore, della macchina operatrice, assemblatore finale) anche dal punto di vista delle responsabilità penali.

La targa (Figura3). doveva essere applicata dal fornitore dell’azionamento elettrico fornito come tale, indipendentemente dal fatto che i vari componenti/sottosistemi fossero fabbricati dallo stesso o da terzi. Nel caso in cui l’azionamento venisse assiemato dall’utilizzatore finale, questi assumeva la veste di integratore-utilizzatore ed era appunto tenuto alla compilazione e apposizione della targa.

Figura 3 – Esempio di targa per un azionamento multimotore

L’iniziativa si protrasse per qualche anno, anche se rimase senza effetti tangibili per il mancato riscontro da parte degli Organismi Internazionali: il New Work Item Proposal (2002, IEC 22G/96/NP) dal titolo Guide for the Characterisation and Identification of Variable Speed Electrical Drives by Means of a Plate proponeva “to suggest nameplates for different electrical drives by giving the topographical map of the rated quantities drive nameplates together with the definitions of the rated and characteristic quantities”.

Nel frattempo, per conformarsi alla prassi internazionale, la denominazione del CT veniva modificata e il CEI scelse di utilizzare la sigla 22G preceduta però dal “vecchio” codice 301, quasi a sottolineare la specificità e la valenza tecnico-commerciale del “Sistema Azionamento” per applicazioni industriali. 

In anni più recenti, un lavoro del Comitato che ha raccolto l’attenzione della comunità elettrica ha interessato la “Protezione contro i contatti indiretti in presenza di convertitori di potenza” e ha portato alla pubblicazione di un omonimo Rapporto Tecnico. Come anticipato nel CEI Magazine Focus del maggio 2017, l’attività ha visto la collaborazione del CT 44 “Equipaggiamento elettrico delle macchine industriali” partendo dall’analisi delle prescrizioni e delle misure relative alla protezione contro i contatti indiretti mediante interruzione automatica dell’alimentazione, misure che richiedono il coordinamento tra il modo di collegamento a terra del sistema, il tipo e le caratteristiche nominali dei dispositivi di protezione e le caratteristiche dei conduttori di protezione e/o dell’impianto di terra (Figura 4).

Figura 4 – Sintesi analisi sistema IT

Nel Rapporto si fa riferimento al convertitore di potenza utilizzato come componente di un impianto elettrico utilizzatore, definendo i limiti di potenza degli impianti utilizzatori considerati per poter inquadrare in modo adeguato la gamma dei dispositivi di protezione in funzione delle richieste normative. Per quanto riguarda i sistemi TT, è stato quindi scelto convenzionalmente un limite superiore in termini di potenza di 200 kW. Il Rapporto considera tre scenari di guasto:

1) a monte del convertitore di potenza, a partire dai morsetti di ingresso del convertitore fino all’origine del circuito;
2) interno al convertitore di potenza;
3) a valle del convertitore dai suoi morsetti di uscita fino al motore compreso. 

In conclusione, il documento analizza le soluzioni tecniche oggi disponibili per la protezione contro i contatti indiretti e illustra le conclusioni del Gruppo di lavoro, formulando alcune proposte di revisione delle attuali norme.

Tra i temi attualmente seguiti con attenzione da esponenti del CT merita una particolare segnalazione la possibilità di definire delle prescrizioni per i convertitori degli azionamenti in caso di evento sismico. Questa tematica di notevole importanza per le apparecchiature elettriche è stata avviata con concretezza e rigore dal CT 45“Strumentazione nucleare” e dovrebbe portare alla pubblicazione di una “Guida Sismica” per alcuni tipi di componenti. Va rilevato che nel caso degli azionamenti la questione richiede molte cautele anche per l’impatto che potrebbe avere sugli oneri imposti ai costruttori.

Una considerazione simile si estende agli aspetti che coinvolgono la Compatibilità Elettromagnetica, oggetto in questo periodo di intensa attività in sede internazionale per la revisione e aggiornamento di standard capaci di garantire il corretto funzionamento di tutte le apparecchiature suscettibili di interferenze. Un elemento importate è dato dal numero di portatori di interesse coinvolti, che comprende i costruttori di azionamenti industriali, gli utilizzatori di apparecchi per la misura e la tarifficazione sulle reti, i sistemi UPS, gli impianti fotovoltaici ecc.

Tutto questo richiede una forte interazione e un atteggiamento costruttivo, a partire dalla condivisione della terminologia usata, da parte di tecnici provenienti da ambiti diversi per conoscere e chiarire le diverse esigenze e contribuire a una sintesi efficace delle soluzioni normative. 

Per il CT 301/22G proseguire lungo questa prospettiva significa chiedere ai suoi membri un impegno più incisivo e una partecipazione più convinta alle iniziative in atto, ma anche promuovere un maggior coinvolgimento di tutti gli operatori del settore, dai tecnici sul campo e nei centri di sviluppo, agli amministratori, alle figure tecnico-commerciali, agli installatori e anche ai ricercatori.

condividi su facebook   condividi su twitter
Articoli più letti
“DICO BY CEI”: IL NUOVO SOFTWARE PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ “FLASH BY CEI”: IL SOFTWARE PER LA PROTEZIONE DALLE SCARICHE ATMOSFERICHE LA NORMAZIONE NEL CAMPO DELLA SUPERCONDUTTIVITÀ APPLICATA (parte-2) LA NORMAZIONE NEL CAMPO DELLA SUPERCONDUTTIVITÀ APPLICATA (parte-1) LAVORI SU IMPIANTI ELETTRICI: PUBBLICATA LA NUOVA NORMA CEI 11-27 ANTEPRIMA: NORMA IEC 61800-5-1 SUI POWER DRIVE SYSTEMS “REGOLA D’ARTE”: IL NUOVO PERIODICO DEL CEI AZIONAMENTI ELETTRICI: ESORDI E SVILUPPI RECENTI DELLA NORMATIVA NOVITÀ E CORRETTA APPLICAZIONE DELLA CEI 64-8 EDIZIONE 2021 PUBBLICATA LA NUOVA EDIZIONE DELLA NORMA CEI 64-8 PER IMPIANTI ELETTRICI UTILIZZATORI NANOTECNOLOGIE PER PRODOTTI E SISTEMI ELETTROTECNICI NORMA CEI 64-8 “VARIANTE FUOCO”: AMBIENTI PARTICOLARI CONVENZIONE CEI – FONDAZIONE CNI 2021/2022 NUOVE CONVENZIONI CEI PER GLI ASSOCIATI A CONFARTIGIANATO E CNA IL CT 68/51 PER LEGHE, ACCIAI E COMPONENTI MAGNETICI NORMA CEI 64-8 “VARIANTE FUOCO” CEI CT 111 GLI OBBLIGHI DI TRACCIABILITÀ DELLE SOSTANZE NELLE APPARECCHIATURE ELETTRONICHE CONVENZIONE CEI – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA NUOVO TAVOLO DI CONFRONTO CEI “CYBERSECURITY” APPARECCHIATURE A BASSA TENSIONE ABROGATA LA NORMA CEI 20-22/2 EVOLUZIONE DEGLI IMPIANTI UTENTE PER LE COMUNICAZIONI SOCI CEI 2021: PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO CEI CT 1/25 MYNORMA 2021: IL TUO PORTALE DI ACCESSO ALLE NORME PROROGATO IL “FONDO NUOVE COMPETENZE” CHE INCENTIVA LA FORMAZIONE AZIENDALE TERMINOLOGIA, GRANDEZZE E UNITÀ DI MISURA CEI CT 10 COSA CAMBIA NELLA NORMAZIONE DEGLI OLI ISOLANTI MINERALI NASCONO I “TAVOLI DI CONFRONTO” CEI: IL PRIMO È DEDICATO ALL’E-MOBILITY CAVI E REGOLAMENTO PRODOTTI DA COSTRUZIONE (CPR) CEI CT 20 NUOVE VARIANTI ALLE REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE CEI 0-16 E 0-21 VISINTAINER ALLA VICE PRESIDENZA CENELEC DAL 2021 LE NORME DI QUALSIASI ENTE NORMATORE INTERNAZIONALE DISPONIBILI SUL SITO DEL CEI CEI CT 108 CEI EN 62368-1 CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA CEI 2021 NUOVO LIBRO BIANCO “GLI ITALIANI E LA SICUREZZA ELETTRICA” CEI SC 59/61D CONDIZIONATORI, POMPE DI CALORE E DEUMIDIFICATORI È IN ARRIVO IL NUOVO MYNORMA! LA SICUREZZA INFORMATICA NELLA TRANSIZIONE ENERGETICA E DIGITALE AREE A RISCHIO PER ATMOSFERE ESPLOSIVE EMC Europe 2020 diventa VIRTUALE GIUSEPPE MOLINA ALLA DIREZIONE CEI APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE: EVOLUZIONE TECNOLOGICA E NORMATIVA CALENDARIO DEI CORSI CEI: Settembre 2020 GLI IMPIANTI DI TERRA L’ESPOSIZIONE UMANA AI CAMPI ELETTROMAGNETICI IL LIBRETTO D’IMPIANTO ELETTRICO SI ESTENDE ALLE PARTI COMUNI DEL CONDOMINIO SIMBOLI LETTERALI PER ELETTROTECNICA Sistemi di canalizzazione e accessori per cavi PROTEZIONE CONTRO I CONTATTI INDIRETTI IN PRESENZA DI CONVERTITORI DI POTENZA SISTEMI DI ACCUMULO DELL’ENERGIA ELETTRICA WEBINAR CEI: “Nuove idee per la costruzione, manutenzione e resilienza dei trasformatori elettrici” EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI: AGGIORNAMENTI NORMATIVI WEBINAR CEI: LA NUOVA FRONTIERA DEI SEMINARI ONLINE LA CULTURA NON SI FERMA: I SEMINARI CEI IN DIRETTA STREAMING CEI SC 121A “Apparecchiature a bassa tensione” SISTEMI AUDIO-VIDEOCITOFONICI E INTERFONICI MOBILITÀ ELETTRICA STRUMENTAZIONE NUCLEARE: ASPETTI ELETTRICI ED ELETTRONICI CEI CT 45 CONGRESSO EMC EUROPE 2020: UNA VETRINA INTERNAZIONALE UNICA SULLA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA ASPETTI AMBIENTALI DI PRODOTTI ELETTRICI ED ELETTRONICI EMC EUROPE PREMI CEI EDIZIONI 2019-2020 STATO DELL’ARTE E FUTURO NELLA LASER SAFETY ISOLATORI PASSANTI CONVEGNI E SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2020 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 2 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 1 FORMAZIONE CEI E-LEARNING CORSO CEI “MDR” CAMPAGNA SOCI 2020 In principio fu la pila 110 ANNI DI NORMAZIONE CLASSIFICAZIONI E PROVE AMBIENTALI CITOFONIA E OLTRE: IL NUOVO PANORAMA NORMATIVO IMPIANTI BT IMPIANTI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE IL CEI PREMIA CINQUE TESI DI LAUREA A ROMA IL SIMPOSIO “EMC EUROPE 2020” LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI SC 309A NUOVE TECNOLOGIE E MATERIALI PER DISPOSITIVI INTELLIGENTI PORTATILI NUOVA GUIDA CEI 99-6 PER SISTEMI DI MESSA A TERRA PER IMPIANTI ELETTRICI MUOVERSI CON INTELLIGENZA AGGIORNATE LE REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2018 RICCARDO LAMA NUOVO PRESIDENTE GENERALE CEI GESTIONE E CONTROLLO DELLE CARICHE ELETTROSTATICHE LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 306 LA CONNETTIVITÀ IN AMBITO RESIDENZIALE PER LA DIGITAL HOME ICDL 2019: A ROMA LA CONFERENZA INTERNAZIONALE DELL’IEEE EFFICIENZA ENERGETICA DELL’ILLUMINAZIONE EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI SICUREZZA DEGLI ISOLAMENTI PER BASSA TENSIONE NUOVE NORME SUL FOTOVOLTAICO NUOVA VARIANTE 5 NORMA CEI 64-8 GUIDA CEI 64-12 ALLA PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI NELLE OPERE EDILI NUOVI SERVIZI CEI BOOKMARK E NOTEPAD LA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA NELLA TECNOLOGIA SOTTOCOMITATO CEI SC 210/77B COSTANTE PROGRESSO E DIFFUSIONE DELLA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL VENTO LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 88 EQUIPAGGIAMENTO ELETTRICO DELLE MACCHINE RADIO E TV DI QUALITÀ IL CT 316: TRA NORMAZIONE TECNICA E REGOLAZIONE CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA CEI 2019 SOCI CEI 2019: PROTAGONISTI DEL FUTURO INDUSTRIA 4.0: TECNOLOGIE ABILITANTI CORSI CEI 0-14 PER LE VERIFICHE DEGLI IMPIANTI: TERRA, ATEX E FULMINI COMITATO TECNICO CEI 316 PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI DALLE SOVRATENSIONI TRASFORMATORI DI MISURA INNOVATIVI CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA 2019: LA FORMAZIONE A NORMA ARRIVA IL SERVIZIO BOOKMARK QUADRI DI AUTOMAZIONE E DISTRIBUZIONE NUOVE NORME PER L’INDUSTRIA 4.0 ITS SCHOOL PROJECT: ASSEGNATO IL PRIMO PREMIO, AL VIA IL BANDO 2019 ENERGIA ELETTRICA A PORTATA DI TUTTI E2 FORUM: MOSTRA SU MOBILITÀ VERTICALE E TECNOLOGIE INTELLIGENTI PER GLI EDIFICI AGGIORNATA LA NORMA PER GLI INTERRUTTORI MANUALI I CONCETTI DI BASE PER I SISTEMI DI ALLARME NORME TECNICHE E REGOLA DELL’ARTE PER SISTEMI DI SICUREZZA SISTEMI E COMPONENTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PER TRAZIONE IL PREMIO CEI – MIGLIOR TESI DI LAUREA 2018 PREMIERA’ PER LA PRIMA VOLTA CINQUE STUDENTI L’IMPIANTO ELETTRICO UTILIZZATORE A SERVIZIO DELL’AZIENDA 4.0 CORSO CEI INDUSTRIA 4.0 CORSO CEI CAVI CPR COMITATO TECNICO CEI CT 81 L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2017 A SUPPORTO DELL’INDUSTRIA E DEL PAESE UNA CASA EFFICIENTE E MODERNA ASSEMBLEA GENERALE E PREMIAZIONI CEI RILEVAZIONE DEI GUASTI NEI SISTEMI ELETTRICI VENTESIMA CONFERENZA INTERNAZIONALE IEEE SUI LIQUIDI DIELETTRICI (ICDL) REGOLAMENTO CPR: TRE NUOVE VARIANTI CEI SUI CAVI SMART MANUFACTURING IL BACKGROUND TECNOLOGICO E NORMATIVO DI INDUSTRIA 4.0 I CAPITOLATI TECNICI ANIE PER LE DOTAZIONI DEGLI “IMPIANTI A LIVELLI” CONSOLIDANO L’IMPIEGO DELLE NORME CEI LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RETINICO DA RADIAZIONE LASER PROGETTAZIONE ANTINCENDIO PER GLI IMPIANTI ELETTRICI STRUTTURE DI SUPPORTO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI L’IDROGENO COME VETTORE ENERGETICO SISTEMI DI ALLARME SONORO PER APPLICAZIONI DI EMERGENZA “PIANO IMPRESA 4.0” PUNTA SU INNOVAZIONE E COMPETENZE PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI BT CITTÀ E COMUNITÀ INTELLIGENTI E SOSTENIBILI: IL RUOLO DELLA NORMATIVA EUROPEA Confermato il ruolo del CEI quale organismo nazionale di normazione “ITS SCHOOL PROJECT”: il nuovo premio che vede gli studenti protagonisti PRODOTTI ELETTROTECNICI A PROVA DI FIAMMA DIVENTARE SOCI CEI NEL 2018: COME E PERCHÉ L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA A BORDO TRENO L’EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI MISURA DELL’ENERGIA NELL’ERA DELLA DIGITALIZZAZIONE PRIMO APPUNTAMENTO CON I SEMINARI CEI 2018 ECONOMIA CIRCOLARE PER LE IMPRESE DEL SETTORE ELETTRICO ED ELETTRONICO ESTERI NATURALI: COSA, COME E PERCHÈ IN ARRIVO I NUOVI SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2018 LUCE SUL CRIMINE: NUOVA GUIDA CEI 34-161 ATMOSFERE ESPLOSIVE: IMPIANTI ELETTRICI SEMPRE PIÙ SICURI IMPIANTI TEMPORANEI, SICUREZZA PERMANENTE CEI: LA FORMAZIONE “A REGOLA D’ARTE” LOTTA ALLA CRIMINALITÀ: LA RISPOSTA NORMATIVA SICUREZZA ANTINCENDIO: PIÙ PREVENZIONE CON IL NUOVO CODICE DEI VIGILI DEL FUOCO COSTRUIRE LE “CITTÀ DEL FUTURO”: LE NORME CHIAVE DELL’EVOLUZIONE IL “TESORO DEGLI ITALIANI”: UN PATRIMONIO DA SALVAGUARDARE CONTATORI DI ENERGIA ELETTRICA DI SECONDA GENERAZIONE REGOLAMENTO PRODOTTI DA COSTRUZIONE (CPR) SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI VARIANTE 1 ALLA GUIDA CEI 46-136 INTERVISTA A MARCO FONTANA (PRESIDENTE) E UMBERTO PARONI (SEGRETARIO) CEI/CT 20 LE NUOVE FRONTIERE DELL’ILLUMINAZIONE PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI IN RELAZIONE ALLE ESIGENZE UMANE Norma Italiana CEI 64-21 e utenze deboli: il videocitofono smart CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI DI AUTOMAZIONE DEGLI IMPIANTI TECNICI NEGLI EDIFICI NORME E ATTIVITÀ DEL COMITATO TECNICO CEI 44 LA PROTEZIONE DELLE PERSONE CON LE TECNOLOGIE FOTOELETTRICHE IMPIANTI A LIVELLI VARIANTE 3 ALLA NORMA CEI 64-8 CONFERENZA SULLA DIGITALIZZAZIONE INTERNAZIONALE ARRIVA LA NEWSLETTER DEI CORSI CEI ACCORDO ACCREDIA – CEI LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI: INTEROPERABILITÀ E SICUREZZA MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER Soci CEI 2017 MISURE E UNITÀ DI MISURA NUOVA GUIDA TECNICA CEI 100-7 APPARECCHIATURA DI MANOVRA MT-AT E NORMATIVA CEI INTERVISTA A GIACOMO CORDIOLI, PRESIDENTE DEL CEI/CT 17 Primo Seminario di formazione gratuita CEI 2017 “Impianti elettrici. Prestazioni funzionali e di sicurezza” IL PIANO NAZIONALE INDUSTRIA 4.0 PER IL QUADRIENNIO 2017-2020 INTERVISTA A MARIO SILINGARDI, PRESIDENTE USCENTE CEI/SC 31J MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER COME PROGETTARE UN DATA CENTER: DISPONIBILITÀ ED EFFICIENZA ENERGETICA PROSIEL ROADTOUR 2017: LA VOSTRA SICUREZZA È LA NOSTRA META RINNOVATO L’ACCORDO CHE RAFFORZA IL COMMERCIO GLOBALE E ALLARGA L’ACCESSO AI MERCATI CEI MAGAZINE: NASCE IL SITO DEDICATO IL FOTOVOLTAICO E LA NORMATIVA CEI Comitato Tecnico 82 CEI “Sistemi di conversione fotovoltaica dell’energia solare”