rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

L’evoluzione normativa per i gas refrigeranti a basso impatto ambientale

www.ceinorme.it my.ceinorme.it
rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

CEI SC 23A

28/05/2020
condividi su facebook   condividi su twitter
rimpicciolisci il testo dell'articolo ingrandisci il testo dell'articolo

Sistemi di canalizzazione ed accessori per cavi.

CAMPO DI APPLICAZIONE

Costituito all’interno del Comitato CEI CT 23 “Apparecchiatura a bassa tensione”, il SottoComitato SC 23A ha il compito di preparare e manutenere pubblicazioni di standardizzazione nazionale, europea e internazionale di prodotti e sistemi elettrotecnici quali tubi protettivi, canali, passerelle ed altri sistemi di cablaggio utilizzati per il contenimento, il sostegno e la protezione di tutti i tipi di cavi, linee dati e comunicazione, conduttori di distribuzione di energia elettrica e accessori associati. La gestione comprende la protezione da agenti e influenze esterne.

STRUTTURA

L’attività del SottoComitato è svolta seguendo costantemente i lavori dei WG e MT IEC e CENELEC di pertinenza.[1]


[1] L’elenco dettagliato è riportato nell’articolo associato su questo numero della rivista.

PROGRAMMA DI LAVORO

In ambito CENELEC CT 213: fascette bloccacavi; sistemi di canali e di condotti per montaggio su parete e/o soffitto; binari elettrificati per pavimento; binari elettrificati per parete e soffitto; Serie EN 50085 – Sistemi di canali e di condotti per installazioni elettriche; Serie EN 50626 – Sistemi di condotti interrati per la protezione e la gestione dei cavi elettrici isolati o dei cavi di comunicazione; EN 50369 – Sistemi di guaine flessibili a tenuta di liquidi per installazioni elettriche; EN 50520 – Piastre di copertura e lastre per la protezione e l’indicazione della sede di cavi o tubi interrati in installazioni nel sottosuolo; EN 50642 – Sistemi di canalizzazione e accessori per cavi – Metodo di prova per il contenuto di alogeni.

In ambito IEC SC 23A: Serie IEC 61084 – Cable trunking and ducting systems (non recepita dal CENELEC); Serie IEC 61386 – Sistemi di tubi e accessori per installazioni elettriche; Serie 61534 – Sistemi di alimentazione a binario elettrificato; IEC 61537 – Sistemi di passerelle porta cavi a fondo continuo e a traversini; IEC 61914 – Fissacavi per installazioni elettriche; IEC 60423 – Tubi per installazioni elettriche Diametri esterni dei tubi per installazioni elettriche e filettature per tubi e accessori; IEC 62275 – Fascette di cablaggio per installazioni elettriche; IEC 62444 – Pressacavi per installazioni elettriche; IEC 62549 – Sistemi articolati e flessibili per la guida dei cavi.

COMITATI INTERNAZIONALI COLLEGATI

CLC/TC 213 Cable management systems

IEC SC 23A Cable management systems

Presidente: Sergio Gemme

Segretario: Mauro Gabaglio

Segretario Tecnico CEI: Andrea Nafi

Sergio GEMME

Presidente CEI SC 23A

È nato a Genova nel 1971. Si è laureato in Chimica nel 1994 presso l’Università degli Studi di Genova.

Attualmente è responsabile della conformità e certificazione di prodotto presso la Bocchiotti S.p.A. di Genova.

Esperto in chimica e tecnologia delle materie plastiche, ha maturato una lunga esperienza in Bocchiotti dal 1996 come tecnico di laboratorio e dal 2000 come responsabile del laboratorio prove, divenendo esperto nella definizione e valutazione dei sistemi di qualità secondo la Norma ISO 17025 nelle procedure, attrezzature e macchinari di prova. Dal 2007 ricopre anche l’incarico di responsabile della certificazione di prodotto, con funzioni legate alla garanzia della conformità alle Norme e Direttive europee applicabili ai prodotti elettrotecnici, supervisione e gestione degli aspetti normativi e legislativi di interesse e della documentazione associata.

A livello normativo ricopre le seguenti funzioni:

  • dal 2016 Presidente del CEI SC 23A e membro del CT 23;
  • dal 2015 membro del CEI SC 23E e del SC 121A;
  • dal 2012 membro dei CEI CT 20, CT 64, CT 111, membro dei CEI SC 23F, SC 23H, SC 23J, SC 23K, SC 64C e delegato italiano IEC/TC 111/PT 63031;
  • dal 2007 membro dei CEI SC 23B/C/G, SC 121B e delegato italiano CLC/TC 213/WG1, WG2, WG4, WG5, WG6, WG7, WG8 e IEC/SC 23A/MT5, MT12, MT13, MT14, MT16, MT17, WG 11;
  • dal 1997 membro del CT 89.

Forse non tutti conoscono il SC 23A: ce lo vuole presentare? 

Il SC 23A fa parte della famiglia del CT 23 “Apparecchiatura a bassa tensione” che si occupa di apparecchi per uso domestico, l’attività normativa riguarda le applicazioni nell’ambito della Bassa Tensione in ambienti domestici; il SC 23A, per la configurazione dei prodotti di sua competenza, sostanzialmente funge un po’ da interfaccia tra il CT 23 ed il CT 20 “Cavi per energia”, in quanto le canalizzazioni ovviamente hanno senso se al loro interno vengono mantenuti i cavi.

Queste tipologie di prodotti, cavi e canalizzazioni, sono tra l’altro soggette a Direttive Europee diverse e quindi ci ritroviamo ad essere un po’ il presidio affinché le due realtà possano continuare a coesistere senza creare troppi stravolgimenti nell’uno e nell’altro campo di applicazione.

Può farci un breve bilancio, ad oggi, del lavoro svolto dal SC 23A?

L’attività del SottoComitato 23A si prefigge l’allineamento costante delle Norme nazionali, che ormai per le norme di pertinenza del SC sono quasi tutte scomparse e assorbite dalle Norme Europee CENELEC. Nelle Norme CENELEC, ma anche IEC, vi è un’attività continua di aggiornamento e modifiche, inserimento di Varianti ed Amendment; quindi l’attività del SC 23A principalmente riguarda l’attenzione costante a questi allineamenti alle Norme Europee e a quelle internazionali IEC che di volta in volta vengono proposti.

Quali attività svolte al CEI per rilanciare il SC 23A ricorda con maggiore soddisfazione?

La mia nomina a Presidente è relativamente recente però quello che più mi piace ricordare dell’attività svolta in questi ultimi anni è il poter favorire al massimo la condivisione delle informazioni con tutti i membri del SC 23A in modo da rendere la partecipazione semplificata; ciò significa sapere di cosa si sta parlando durante le riunioni ed essere in grado, avendo tutte le informazioni necessarie, di decidere di soprassedere alla partecipazione fisica che magari per qualcuno risulta difficoltosa e difficile. Questo permette di agevolare il lavoro di comprensione di quello che si sta facendo e contestualmente di stimolare la partecipazione di tutti i membri alle riunioni internazionali o europee in quanto, avendo ormai un allineamento tra le Norme nazionali e quelle internazionali o europee, possiamo affermare che i giochi si fanno più in sede CENELEC e IEC. Quindi, a mio parere, è bene che gli stakeholder del SC 23A in Italia siano partecipi anche alle riunioni internazionali ed europee.

Qual è stato e qual è il contributo italiano in sede internazionale nei rispettivi TC IEC e CENELEC?

Per tutti i CT, SC e Gruppi di Lavoro ai quali ho partecipato e nei quali cerco di coinvolgere i membri del SC 23A, viene mantenuto un profilo prettamente tecnico in quanto questo è il nostro mandato.

Il mandato che CEI, IEC e CENELEC danno ai Comitati Tecnici è quello di mantenere appunto questo profilo strettamente tecnico, e anche certamente, assecondare e agevolare l’innovazione, ma senza spinte dettate da possibili interessi o da interessi di terze parti.

Cosa raccoglie dal passato e cosa si propone di fare nei prossimi anni del suo mandato, anche in relazione del mondo industriale? E quali sono, secondo lei, gli obiettivi prioritari che bisognerebbe darsi?

Ho raccolto l’eredità dell’ing. Sabino De Palo che ringrazio per il lavoro precedentemente svolto e che mi ha permesso di crescere all’interno del SC 23A, raccogliendo la sua attenzione particolare all’innovazione ma anche alla specificità del prodotto “Made in Italy”. Questa attenzione all’italianità che, ad idea sua ma anche mia e che condivido pienamente, il prodotto italiano abbia la sua specificità, la cura dei particolari, facendo poi confluire questi aspetti in una normativa europea, doveva essere fatto non in maniera subordinata bensì in maniera positiva o propria.

La mia proposta è quindi di continuare a valorizzare questa capacità del “Made in Italy” caratterizzata dal saper fare bene le cose e nello stesso tempo di non rimanere ancorati alla tecnologia del passato in considerazione del fatto che il mondo si evolve ad una grandissima velocità, grazie ad internet e alle smart technologies, non tralasciando lo sviluppo tecnologico di nuovi materiali, cercando magari di sfruttare tale sviluppo tecnologico per trovare nuove proprietà e nuovi soluzioni da offrire all’industria elettrotecnica.

condividi su facebook   condividi su twitter
Articoli più letti
NUOVO LIBRO BIANCO “GLI ITALIANI E LA SICUREZZA ELETTRICA” CEI SC 59/61D CONDIZIONATORI, POMPE DI CALORE E DEUMIDIFICATORI È IN ARRIVO IL NUOVO MYNORMA! LA SICUREZZA INFORMATICA NELLA TRANSIZIONE ENERGETICA E DIGITALE AREE A RISCHIO PER ATMOSFERE ESPLOSIVE EMC Europe 2020 diventa VIRTUALE GIUSEPPE MOLINA ALLA DIREZIONE CEI APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE: EVOLUZIONE TECNOLOGICA E NORMATIVA CALENDARIO DEI CORSI CEI: Settembre 2020 GLI IMPIANTI DI TERRA L’ESPOSIZIONE UMANA AI CAMPI ELETTROMAGNETICI IL LIBRETTO D’IMPIANTO ELETTRICO SI ESTENDE ALLE PARTI COMUNI DEL CONDOMINIO SIMBOLI LETTERALI PER ELETTROTECNICA Sistemi di canalizzazione e accessori per cavi PROTEZIONE CONTRO I CONTATTI INDIRETTI IN PRESENZA DI CONVERTITORI DI POTENZA SISTEMI DI ACCUMULO DELL’ENERGIA ELETTRICA WEBINAR CEI: “Nuove idee per la costruzione, manutenzione e resilienza dei trasformatori elettrici” EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI: AGGIORNAMENTI NORMATIVI WEBINAR CEI: LA NUOVA FRONTIERA DEI SEMINARI ONLINE LA CULTURA NON SI FERMA: I SEMINARI CEI IN DIRETTA STREAMING CEI SC 121A “Apparecchiature a bassa tensione” SISTEMI AUDIO-VIDEOCITOFONICI E INTERFONICI MOBILITÀ ELETTRICA STRUMENTAZIONE NUCLEARE: ASPETTI ELETTRICI ED ELETTRONICI CEI CT 45 CONGRESSO EMC EUROPE 2020: UNA VETRINA INTERNAZIONALE UNICA SULLA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA ASPETTI AMBIENTALI DI PRODOTTI ELETTRICI ED ELETTRONICI EMC EUROPE PREMI CEI EDIZIONI 2019-2020 STATO DELL’ARTE E FUTURO NELLA LASER SAFETY ISOLATORI PASSANTI CONVEGNI E SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2020 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 2 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 1 FORMAZIONE CEI E-LEARNING CORSO CEI “MDR” CAMPAGNA SOCI 2020 In principio fu la pila 110 ANNI DI NORMAZIONE CLASSIFICAZIONI E PROVE AMBIENTALI CITOFONIA E OLTRE: IL NUOVO PANORAMA NORMATIVO IMPIANTI BT IMPIANTI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE IL CEI PREMIA CINQUE TESI DI LAUREA A ROMA IL SIMPOSIO “EMC EUROPE 2020” LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI SC 309A NUOVE TECNOLOGIE E MATERIALI PER DISPOSITIVI INTELLIGENTI PORTATILI NUOVA GUIDA CEI 99-6 PER SISTEMI DI MESSA A TERRA PER IMPIANTI ELETTRICI MUOVERSI CON INTELLIGENZA AGGIORNATE LE REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2018 RICCARDO LAMA NUOVO PRESIDENTE GENERALE CEI GESTIONE E CONTROLLO DELLE CARICHE ELETTROSTATICHE LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 306 LA CONNETTIVITÀ IN AMBITO RESIDENZIALE PER LA DIGITAL HOME ICDL 2019: A ROMA LA CONFERENZA INTERNAZIONALE DELL’IEEE EFFICIENZA ENERGETICA DELL’ILLUMINAZIONE EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI SICUREZZA DEGLI ISOLAMENTI PER BASSA TENSIONE NUOVE NORME SUL FOTOVOLTAICO NUOVA VARIANTE 5 NORMA CEI 64-8 GUIDA CEI 64-12 ALLA PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI NELLE OPERE EDILI NUOVI SERVIZI CEI BOOKMARK E NOTEPAD LA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA NELLA TECNOLOGIA SOTTOCOMITATO CEI SC 210/77B COSTANTE PROGRESSO E DIFFUSIONE DELLA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL VENTO LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 88 EQUIPAGGIAMENTO ELETTRICO DELLE MACCHINE RADIO E TV DI QUALITÀ IL CT 316: TRA NORMAZIONE TECNICA E REGOLAZIONE CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA CEI 2019 SOCI CEI 2019: PROTAGONISTI DEL FUTURO INDUSTRIA 4.0: TECNOLOGIE ABILITANTI CORSI CEI 0-14 PER LE VERIFICHE DEGLI IMPIANTI: TERRA, ATEX E FULMINI COMITATO TECNICO CEI 316 PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI DALLE SOVRATENSIONI TRASFORMATORI DI MISURA INNOVATIVI CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA 2019: LA FORMAZIONE A NORMA ARRIVA IL SERVIZIO BOOKMARK QUADRI DI AUTOMAZIONE E DISTRIBUZIONE NUOVE NORME PER L’INDUSTRIA 4.0 ITS SCHOOL PROJECT: ASSEGNATO IL PRIMO PREMIO, AL VIA IL BANDO 2019 ENERGIA ELETTRICA A PORTATA DI TUTTI E2 FORUM: MOSTRA SU MOBILITÀ VERTICALE E TECNOLOGIE INTELLIGENTI PER GLI EDIFICI AGGIORNATA LA NORMA PER GLI INTERRUTTORI MANUALI I CONCETTI DI BASE PER I SISTEMI DI ALLARME NORME TECNICHE E REGOLA DELL’ARTE PER SISTEMI DI SICUREZZA SISTEMI E COMPONENTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PER TRAZIONE IL PREMIO CEI – MIGLIOR TESI DI LAUREA 2018 PREMIERA’ PER LA PRIMA VOLTA CINQUE STUDENTI L’IMPIANTO ELETTRICO UTILIZZATORE A SERVIZIO DELL’AZIENDA 4.0 CORSO CEI INDUSTRIA 4.0 CORSO CEI CAVI CPR COMITATO TECNICO CEI CT 81 L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2017 A SUPPORTO DELL’INDUSTRIA E DEL PAESE UNA CASA EFFICIENTE E MODERNA ASSEMBLEA GENERALE E PREMIAZIONI CEI RILEVAZIONE DEI GUASTI NEI SISTEMI ELETTRICI VENTESIMA CONFERENZA INTERNAZIONALE IEEE SUI LIQUIDI DIELETTRICI (ICDL) REGOLAMENTO CPR: TRE NUOVE VARIANTI CEI SUI CAVI SMART MANUFACTURING IL BACKGROUND TECNOLOGICO E NORMATIVO DI INDUSTRIA 4.0 I CAPITOLATI TECNICI ANIE PER LE DOTAZIONI DEGLI “IMPIANTI A LIVELLI” CONSOLIDANO L’IMPIEGO DELLE NORME CEI LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RETINICO DA RADIAZIONE LASER PROGETTAZIONE ANTINCENDIO PER GLI IMPIANTI ELETTRICI STRUTTURE DI SUPPORTO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI L’IDROGENO COME VETTORE ENERGETICO SISTEMI DI ALLARME SONORO PER APPLICAZIONI DI EMERGENZA “PIANO IMPRESA 4.0” PUNTA SU INNOVAZIONE E COMPETENZE PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI BT CITTÀ E COMUNITÀ INTELLIGENTI E SOSTENIBILI: IL RUOLO DELLA NORMATIVA EUROPEA Confermato il ruolo del CEI quale organismo nazionale di normazione “ITS SCHOOL PROJECT”: il nuovo premio che vede gli studenti protagonisti PRODOTTI ELETTROTECNICI A PROVA DI FIAMMA DIVENTARE SOCI CEI NEL 2018: COME E PERCHÉ L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA A BORDO TRENO L’EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI MISURA DELL’ENERGIA NELL’ERA DELLA DIGITALIZZAZIONE PRIMO APPUNTAMENTO CON I SEMINARI CEI 2018 ECONOMIA CIRCOLARE PER LE IMPRESE DEL SETTORE ELETTRICO ED ELETTRONICO ESTERI NATURALI: COSA, COME E PERCHÈ IN ARRIVO I NUOVI SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2018 LUCE SUL CRIMINE: NUOVA GUIDA CEI 34-161 ATMOSFERE ESPLOSIVE: IMPIANTI ELETTRICI SEMPRE PIÙ SICURI IMPIANTI TEMPORANEI, SICUREZZA PERMANENTE CEI: LA FORMAZIONE “A REGOLA D’ARTE” LOTTA ALLA CRIMINALITÀ: LA RISPOSTA NORMATIVA SICUREZZA ANTINCENDIO: PIÙ PREVENZIONE CON IL NUOVO CODICE DEI VIGILI DEL FUOCO COSTRUIRE LE “CITTÀ DEL FUTURO”: LE NORME CHIAVE DELL’EVOLUZIONE IL “TESORO DEGLI ITALIANI”: UN PATRIMONIO DA SALVAGUARDARE CONTATORI DI ENERGIA ELETTRICA DI SECONDA GENERAZIONE REGOLAMENTO PRODOTTI DA COSTRUZIONE (CPR) SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI VARIANTE 1 ALLA GUIDA CEI 46-136 INTERVISTA A MARCO FONTANA (PRESIDENTE) E UMBERTO PARONI (SEGRETARIO) CEI/CT 20 LE NUOVE FRONTIERE DELL’ILLUMINAZIONE PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI IN RELAZIONE ALLE ESIGENZE UMANE Norma Italiana CEI 64-21 e utenze deboli: il videocitofono smart CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI DI AUTOMAZIONE DEGLI IMPIANTI TECNICI NEGLI EDIFICI NORME E ATTIVITÀ DEL COMITATO TECNICO CEI 44 LA PROTEZIONE DELLE PERSONE CON LE TECNOLOGIE FOTOELETTRICHE IMPIANTI A LIVELLI VARIANTE 3 ALLA NORMA CEI 64-8 CONFERENZA SULLA DIGITALIZZAZIONE INTERNAZIONALE ARRIVA LA NEWSLETTER DEI CORSI CEI ACCORDO ACCREDIA – CEI LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI: INTEROPERABILITÀ E SICUREZZA MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER Soci CEI 2017 MISURE E UNITÀ DI MISURA NUOVA GUIDA TECNICA CEI 100-7 APPARECCHIATURA DI MANOVRA MT-AT E NORMATIVA CEI INTERVISTA A GIACOMO CORDIOLI, PRESIDENTE DEL CEI/CT 17 Primo Seminario di formazione gratuita CEI 2017 “Impianti elettrici. Prestazioni funzionali e di sicurezza” IL PIANO NAZIONALE INDUSTRIA 4.0 PER IL QUADRIENNIO 2017-2020 INTERVISTA A MARIO SILINGARDI, PRESIDENTE USCENTE CEI/SC 31J MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER COME PROGETTARE UN DATA CENTER: DISPONIBILITÀ ED EFFICIENZA ENERGETICA PROSIEL ROADTOUR 2017: LA VOSTRA SICUREZZA È LA NOSTRA META RINNOVATO L’ACCORDO CHE RAFFORZA IL COMMERCIO GLOBALE E ALLARGA L’ACCESSO AI MERCATI CEI MAGAZINE: NASCE IL SITO DEDICATO IL FOTOVOLTAICO E LA NORMATIVA CEI Comitato Tecnico 82 CEI “Sistemi di conversione fotovoltaica dell’energia solare”