rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

Quadri protetti BT

Lo stato dell’arte: sicurezza, installazione, verifiche e manutenzione

www.ceinorme.it my.ceinorme.it
rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

CONFERENZA ECONOMICA ITALO-TEDESCA: INDUSTRIA 4.0, CRESCITA E INNOVAZIONE

10/02/2017
condividi su facebook   condividi su twitter
rimpicciolisci il testo dell'articolo ingrandisci il testo dell'articolo

(Berlino, 18 gennaio 2017)

Si è svolta presso la sede del Ministero tedesco dell’Economia e dell’Energia a Berlino il 18 gennaio u.s. la “Conferenza economica italo-tedesca – Sfruttare il potenziale della trasformazione digitale per le imprese – investire nel nostro futuro”, dedicata alla quarta rivoluzione industriale.

Presenti i vertici politici dei due Paesi: la Cancelliera Angela Merkel e il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, il ministro tedesco dell’Economia Sigmar Gabriel e il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, oltre al presidenti della Confindustria italiana, Vincenzo Boccia, e  di quella tedesca, Dieter Kempf.

Tra gli invitati che hanno partecipato alla conferenza, autorevoli rappresentati delle istituzioni e delle aziende dei due Paesi e degli organismi normatori. Per il CEI erano presenti il Direttore Generale, Roberto Bacci, e il Direttore Tecnico, Cristina Timò.

Tra i principali temi a confronto nella conferenza: gli standard dell’Industria 4.0, la competitività delle piccole e medie imprese, le startup innovative, la  nuova  formazione  professionale e la normativa di supporto alla  digitalizzazione.

La conferenza si è aperta alle 8.30 con il saluto del segretario di Stato parlamentare Uwe Beckmeyer, che ha dato inizio a due Workshop paralleli:

  • Workshop 1 – Financing Investment in Digitalisation and Start-ups
  • Workshop 2 – Putting Industry 4.0 into practice

cui sono seguiti, nel corso della mattinata, i due Panel:

  • Panel 1 – Il sostegno agli investimenti per la crescita e l’innovazione
  • Panel 2 – Il futuro dell’industria nell’economia

 

Tra i due Panel, si sono tenuti i discorsi dei Ministri dell’economia tedesco e  italiano.

Carlo Calenda nel suo intervento ha sottolineato l’importanza di investire in educazione e competenze: “Investimenti in formazione sono l’antidoto più efficace contro il populismo. La modernità fa paura. Infatti dobbiamo investire prima di tutto per capire e dobbiamo ridare all’occidente la fiducia nel futuro […] la collaborazione su questa strada tra i Paesi fondatori è fondamentale per ricostruire l’Europa”. (Fonte: MiSE – NdR). “La rivoluzione  digitale  dell’industria  e  dei  servizi è un’opportunità significativa per riposizionare e rendere più sostenibili i fattori competitivi del nostro Paese, soprattutto in favore del nostro tessuto di PMI” ha asserito il ministro Calenda: “Per consentire tale riposizionamento è indispensabile una efficace collaborazione tra settore pubblico e imprese private. Occorre spingere gli investimenti innovativi in chiave 4.0, adottando una logica che porti le aziende ad investire nel futuro. Il nostro piano, incluso nella legge di bilancio 2017, ha già previsto significativi investimenti”, proseguendo: “Occorre inoltre una collaborazione solida a livello europeo ed internazionale. Italia e Germania, nel quadro dell’Unione Europea,  possono  collaborare in concreto a supporto dei rispettivi settori industriali in modo da cogliere appieno le opportunità offerte dai modelli produttivi del  futuro”.

Alle 14.00 si tenuti in conferenza congiunta i discorsi della Cancelliera Federale Angela Merkel  e del Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni.

Workshop 1 – Financing Investment in Digitalisation and Start-ups

Per la competitività e la capacità innovatrice delle imprese italiane e tedesche la “digitalizzazione” sarà anche in futuro un importante motore di sviluppo. La digitalizzazione offre la grande opportunità di aumentare stabilmente il tasso di produttività, contribuendo così ad incrementare crescita e benessere. Per questa “trasformazione” digitale è di grande importanza garantire l’accesso ai finanziamenti, sia per le aziende già affermate, sia per le start-up. Per questo motivo il Workshop si propone di discutere la questione del finanziamento alle imprese ed alle start-up nell’ambito dei processi di digitalizzazione. Accanto all’importanza sul piano nazionale della digitalizzazione per i due Paesi leader nell’industria manifatturiera, come Italia e Germania,  è inoltre necessario analizzare quelli misure siano necessarie, e quali siano state già intraprese, per incrementare i finanziamenti alle  imprese.

Workshop 2 – Putting Industry 4.0 into  practice

Per due Paesi leader nell’industria manifatturiera, come Italia e Germania, è decisivo far progredire la digitalizzazione della produzione industriale. La formazione digitale ne è un presupposto centrale, dato che i processi produttivi si basano  sempre di più sulle conoscenze. I test-bed permettono in particolar modo a piccole e medie imprese di testare senza rischi nuove tecnologie e di valutare i potenziali di modelli d’attività innovativi. I risultati di questi ambienti di prova e di altri approcci bottom-up offrono lì opportunità di sviluppare nuovi standard. Gli standard sono essenziali per garantire l’interoperabilità della produzione digitale e permettere alle imprese di tradurre Industria 4.0 nella loro realtà quotidiana.

Alla tavola rotonda del workshop si confrontano sfide e opportunità: come è possibile promuovere il dialogo e la cooperazione tra- testbed in Italia e  Germania? Come possono  le imprese avere un accesso diretto a informazioni concrete e testbed? Come di può accelerare il processo di formazione? Come possono le PMI accedere più facilmente agli  standard?

Vedi maggiorni informazioni e video streaming degli interventi sul sito MiSE

Il Ministero tedesco dell’Economia, sede dell’evento
condividi su facebook   condividi su twitter
Articoli più letti
CONVEGNI E SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2020 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 2 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 1 FORMAZIONE CEI E-LEARNING CORSO CEI “MDR” CAMPAGNA SOCI 2020 In principio fu la pila 110 ANNI DI NORMAZIONE CLASSIFICAZIONI E PROVE AMBIENTALI CITOFONIA E OLTRE: IL NUOVO PANORAMA NORMATIVO IMPIANTI BT IMPIANTI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE IL CEI PREMIA CINQUE TESI DI LAUREA A ROMA IL SIMPOSIO “EMC EUROPE 2020” LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI SC 309A NUOVE TECNOLOGIE E MATERIALI PER DISPOSITIVI INTELLIGENTI PORTATILI NUOVA GUIDA CEI 99-6 PER SISTEMI DI MESSA A TERRA PER IMPIANTI ELETTRICI MUOVERSI CON INTELLIGENZA AGGIORNATE LE REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2018 RICCARDO LAMA NUOVO PRESIDENTE GENERALE CEI GESTIONE E CONTROLLO DELLE CARICHE ELETTROSTATICHE LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 306 LA CONNETTIVITÀ IN AMBITO RESIDENZIALE PER LA DIGITAL HOME ICDL 2019: A ROMA LA CONFERENZA INTERNAZIONALE DELL’IEEE EFFICIENZA ENERGETICA DELL’ILLUMINAZIONE EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI SICUREZZA DEGLI ISOLAMENTI PER BASSA TENSIONE NUOVE NORME SUL FOTOVOLTAICO NUOVA VARIANTE 5 NORMA CEI 64-8 GUIDA CEI 64-12 ALLA PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI NELLE OPERE EDILI NUOVI SERVIZI CEI BOOKMARK E NOTEPAD LA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA NELLA TECNOLOGIA SOTTOCOMITATO CEI SC 210/77B COSTANTE PROGRESSO E DIFFUSIONE DELLA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL VENTO LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 88 EQUIPAGGIAMENTO ELETTRICO DELLE MACCHINE RADIO E TV DI QUALITÀ IL CT 316: TRA NORMAZIONE TECNICA E REGOLAZIONE CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA CEI 2019 SOCI CEI 2019: PROTAGONISTI DEL FUTURO INDUSTRIA 4.0: TECNOLOGIE ABILITANTI CORSI CEI 0-14 PER LE VERIFICHE DEGLI IMPIANTI: TERRA, ATEX E FULMINI COMITATO TECNICO CEI 316 PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI DALLE SOVRATENSIONI TRASFORMATORI DI MISURA INNOVATIVI CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA 2019: LA FORMAZIONE A NORMA ARRIVA IL SERVIZIO BOOKMARK QUADRI DI AUTOMAZIONE E DISTRIBUZIONE NUOVE NORME PER L’INDUSTRIA 4.0 ITS SCHOOL PROJECT: ASSEGNATO IL PRIMO PREMIO, AL VIA IL BANDO 2019 ENERGIA ELETTRICA A PORTATA DI TUTTI E2 FORUM: MOSTRA SU MOBILITÀ VERTICALE E TECNOLOGIE INTELLIGENTI PER GLI EDIFICI AGGIORNATA LA NORMA PER GLI INTERRUTTORI MANUALI I CONCETTI DI BASE PER I SISTEMI DI ALLARME NORME TECNICHE E REGOLA DELL’ARTE PER SISTEMI DI SICUREZZA SISTEMI E COMPONENTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PER TRAZIONE IL PREMIO CEI – MIGLIOR TESI DI LAUREA 2018 PREMIERA’ PER LA PRIMA VOLTA CINQUE STUDENTI L’IMPIANTO ELETTRICO UTILIZZATORE A SERVIZIO DELL’AZIENDA 4.0 CORSO CEI INDUSTRIA 4.0 CORSO CEI CAVI CPR COMITATO TECNICO CEI CT 81 L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2017 A SUPPORTO DELL’INDUSTRIA E DEL PAESE UNA CASA EFFICIENTE E MODERNA ASSEMBLEA GENERALE E PREMIAZIONI CEI RILEVAZIONE DEI GUASTI NEI SISTEMI ELETTRICI VENTESIMA CONFERENZA INTERNAZIONALE IEEE SUI LIQUIDI DIELETTRICI (ICDL) REGOLAMENTO CPR: TRE NUOVE VARIANTI CEI SUI CAVI SMART MANUFACTURING IL BACKGROUND TECNOLOGICO E NORMATIVO DI INDUSTRIA 4.0 I CAPITOLATI TECNICI ANIE PER LE DOTAZIONI DEGLI “IMPIANTI A LIVELLI” CONSOLIDANO L’IMPIEGO DELLE NORME CEI LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RETINICO DA RADIAZIONE LASER PROGETTAZIONE ANTINCENDIO PER GLI IMPIANTI ELETTRICI STRUTTURE DI SUPPORTO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI L’IDROGENO COME VETTORE ENERGETICO SISTEMI DI ALLARME SONORO PER APPLICAZIONI DI EMERGENZA “PIANO IMPRESA 4.0” PUNTA SU INNOVAZIONE E COMPETENZE PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI BT CITTÀ E COMUNITÀ INTELLIGENTI E SOSTENIBILI: IL RUOLO DELLA NORMATIVA EUROPEA Confermato il ruolo del CEI quale organismo nazionale di normazione “ITS SCHOOL PROJECT”: il nuovo premio che vede gli studenti protagonisti PRODOTTI ELETTROTECNICI A PROVA DI FIAMMA DIVENTARE SOCI CEI NEL 2018: COME E PERCHÉ L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA A BORDO TRENO L’EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI MISURA DELL’ENERGIA NELL’ERA DELLA DIGITALIZZAZIONE PRIMO APPUNTAMENTO CON I SEMINARI CEI 2018 ECONOMIA CIRCOLARE PER LE IMPRESE DEL SETTORE ELETTRICO ED ELETTRONICO ESTERI NATURALI: COSA, COME E PERCHÈ IN ARRIVO I NUOVI SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2018 LUCE SUL CRIMINE: NUOVA GUIDA CEI 34-161 ATMOSFERE ESPLOSIVE: IMPIANTI ELETTRICI SEMPRE PIÙ SICURI IMPIANTI TEMPORANEI, SICUREZZA PERMANENTE CEI: LA FORMAZIONE “A REGOLA D’ARTE” LOTTA ALLA CRIMINALITÀ: LA RISPOSTA NORMATIVA SICUREZZA ANTINCENDIO: PIÙ PREVENZIONE CON IL NUOVO CODICE DEI VIGILI DEL FUOCO COSTRUIRE LE “CITTÀ DEL FUTURO”: LE NORME CHIAVE DELL’EVOLUZIONE IL “TESORO DEGLI ITALIANI”: UN PATRIMONIO DA SALVAGUARDARE CONTATORI DI ENERGIA ELETTRICA DI SECONDA GENERAZIONE REGOLAMENTO PRODOTTI DA COSTRUZIONE (CPR) SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI VARIANTE 1 ALLA GUIDA CEI 46-136 INTERVISTA A MARCO FONTANA (PRESIDENTE) E UMBERTO PARONI (SEGRETARIO) CEI/CT 20 LE NUOVE FRONTIERE DELL’ILLUMINAZIONE PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI IN RELAZIONE ALLE ESIGENZE UMANE Norma Italiana CEI 64-21 e utenze deboli: il videocitofono smart CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI DI AUTOMAZIONE DEGLI IMPIANTI TECNICI NEGLI EDIFICI NORME E ATTIVITÀ DEL COMITATO TECNICO CEI 44 LA PROTEZIONE DELLE PERSONE CON LE TECNOLOGIE FOTOELETTRICHE IMPIANTI A LIVELLI VARIANTE 3 ALLA NORMA CEI 64-8 CONFERENZA SULLA DIGITALIZZAZIONE INTERNAZIONALE ARRIVA LA NEWSLETTER DEI CORSI CEI ACCORDO ACCREDIA – CEI LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI: INTEROPERABILITÀ E SICUREZZA MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER Soci CEI 2017 MISURE E UNITÀ DI MISURA NUOVA GUIDA TECNICA CEI 100-7 APPARECCHIATURA DI MANOVRA MT-AT E NORMATIVA CEI INTERVISTA A GIACOMO CORDIOLI, PRESIDENTE DEL CEI/CT 17 Primo Seminario di formazione gratuita CEI 2017 “Impianti elettrici. Prestazioni funzionali e di sicurezza” IL PIANO NAZIONALE INDUSTRIA 4.0 PER IL QUADRIENNIO 2017-2020 INTERVISTA A MARIO SILINGARDI, PRESIDENTE USCENTE CEI/SC 31J MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER COME PROGETTARE UN DATA CENTER: DISPONIBILITÀ ED EFFICIENZA ENERGETICA PROSIEL ROADTOUR 2017: LA VOSTRA SICUREZZA È LA NOSTRA META RINNOVATO L’ACCORDO CHE RAFFORZA IL COMMERCIO GLOBALE E ALLARGA L’ACCESSO AI MERCATI CEI MAGAZINE: NASCE IL SITO DEDICATO IL FOTOVOLTAICO E LA NORMATIVA CEI Comitato Tecnico 82 CEI “Sistemi di conversione fotovoltaica dell’energia solare”