rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

Isolatori passanti

Sviluppi recenti e futuri della normativa tecnica internazionale

www.ceinorme.it my.ceinorme.it
rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

IL SEGNO DEI TEMPI (IL SEGNO NEL TEMPO)

21/01/2020
Articolo di Catherine Bischofberger tratto da IEC etech 04/2019
condividi su facebook   condividi su twitter
rimpicciolisci il testo dell'articolo ingrandisci il testo dell'articolo

La semantica nel mondo digitale: dai simboli al Component Data Dictionary.

La semantica nel mondo digitale: dai simboli al Component Data Dictionary.

L’attività normativa del Comitato Tecnico 3 dell’IEC si è adattata ai mutamenti tecnologici che hanno caratterizzato il lungo periodo trascorso tra la sua costituzione, agli albori dell’IEC, fino ai nostri giorni caratterizzati da una crescente digitalizzazione della società e del mondo produttivo.

Il Tecnhnical Committee 3 (TC 3) è stato uno dei primi Comitati Tecnici dell’IEC. Fu istituito nel 1911 con lo scopo di definire simboli grafici standard. L’obiettivo era fornire a coloro che lavorano nella nascente industria elettrotecnica un linguaggio comune, costituito principalmente da segni grafici da utilizzare su dispositivi e sistemi elettrici, oltre che nella documentazione tecnica.

Il potere dei simboli

Uno dei simboli grafici più noti codificati dal TC 3 è quello che rappresenta lo standby, la modalità di basso consumo dei dispositivi elettrici. Questo simbolo grafico riconosciuto ed impiegato in tutto il mondo può essere considerato l’icona paradigmatica del lavoro che il TC 3 svolge. Come tutti gli altri simboli grafici utilizzati per rappresentare stati o caratteristiche delle apparecchiature elettrotecniche, può essere trovato in un database pubblicato da IEC e ISO (IEC 60417 e ISO 7000). La parte IEC del database è gestita dal SottoComitato SC 3C. “Forniamo anche un database di simboli per diagrammi, IEC 60617 che include circa 1900 simboli”, spiega il Presidente del TC 3 Eirik Selvik. Entrambi sono documenti orizzontali utilizzati in tutto IEC da tutti i vari TC. Un team di validazione che include rappresentanti dei Comitati nazionali IEC controlla i simboli su base continuativa. “Ogni simbolo è standardizzato in modo indipendente e dobbiamo assicurarci anche che continuino ad essere utilizzati in tutto il settore”, aggiunge Selvik. I simboli rappresentano la maggior parte dei dispositivi elettrici: conduttori e dispositivi di collegamento, semiconduttori, relè, strumenti di misura, lampade e dispositivi di segnalazione, ecc. “Le regole per l’applicazione di questi simboli, specialmente nella documentazione, sono fornite nella Norma IEC 61082, una pubblicazione orizzontale che specifica la preparazione dei documenti utilizzati nel settore elettrotecnico”, afferma Selvik.

Cambiamento di prospettiva

Il lavoro del TC 3, tuttavia, non si ferma qui. La sua enfasi si è spostata progressivamente verso la gestione delle informazioni e la creazione di sistemi di classificazione e ontologie interpretabili da tutti i dispositivi IT utilizzati durante l’intero ciclo di vita di un dispositivo, sistema o impianto.

In particolare, il SC 3D lavora al Component Data Dictionary (CDD) descritto nella serie di Norme IEC 61360.

Si tratta di un dizionario tecnico per l’uso in campo elettrico ed elettrotecnico. Questo lavoro è essenziale per consentire lo scambio di dati e informazioni e facilitare l’interoperabilità tra sistemi e componenti in un mondo digitale.

“Il passaggio da un mondo in cui le informazioni erano trasferite su supporto cartaceo a quello in cui le informazioni sono diventate digitali è iniziato negli anni Ottanta. Abbiamo gradualmente cambiato la nostra prospettiva per trovare un modo di trasmettere le informazioni in modo che soddisfino le nuove esigenze di un mondo sempre più digitalmente interconnesso”, aggiunge Selvik.

Il 2019 è stato un anno impegnativo per il TC 3, caratterizzato dalla pubblicazione di diverse nuove edizioni di norme. “Alla fine dell’estate abbiamo pubblicato una nuova versione della IEC 61293. La prima edizione della norma è stata pubblicata nel 1994 dal TC 16. Il gruppo è stato sciolto nel 2012 e il TC 3 ha rilevato quella parte del suo lavoro. Si tratta di una pubblicazione orizzontale che stabilisce i requisiti minimi e le regole generali su come devono essere indicate le prestazioni nominali delle apparecchiature elettriche.

Abbiamo dovuto includere nuove informazioni riguardanti gli aspetti dell’alimentazione AC e DC che erano nel frattempo cambiati. La pubblicazione fa parte del lavoro che svolgiamo sulle applicazioni di sicurezza per le interfacce uomo-macchina”.

Un’altra norma la cui nuova edizione è stata recentemente pubblicata è la IEC 81346-2. “Questa norma riguarda gli schemi di classificazione e i relativi codici delle lettere per le classi definite. Questa seconda edizione stabilisce come definire le classi e creare classi diverse di oggetti. Abbiamo definito una gerarchia che comprende classi di ingresso, sottoclassi e sotto-sottoclassi”, spiega Selvik.

Come la IEC 61293, anche la IEC 81346-2 è una pubblicazione orizzontale che può essere utilizzata da tutti i Comitati Tecnici IEC ma, ancor di più, può essere applicata a tutte le aree tecniche e rami dell’industria, sia essa energetica, chimica, edilizia, automobilistica, navale e marina, ecc. “Questa norma è ampiamente utilizzata in diversi settori industriali. Siamo molto soddisfatti della pubblicazione di questa seconda edizione. Condividiamo il lavoro con l’ISO sull’intera serie. ISO/IEC 81346 parte 1 e 2 è gestita da IEC, mentre ISO si occupa di altre parti, come 10 e 12”, precisa Selvik.

La cooperazione con l’ISO è ormai consolidata. “In questo ambito normtivo è raro avere regole rilevanti solo per il settore elettrotecnico. Lavoriamo molto con l’ISO TC 145 sui simboli grafici, per esempio”, aggiunge Selvik. Il TC 3 lavora anche con l’Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE). “Abbiamo sviluppato insieme la Norma IEC/IEEE 82079-1. Abbiamo lavorato alla seconda edizione, pubblicata a maggio, con l’ISO TC 10/SC 21 e l’IEEE. Abbiamo collaborato con il suo comitato per le norme di ingegneria dei sistemi e del software. Questa seconda edizione è molto più ampia della norma precedente”.

condividi su facebook   condividi su twitter
Articoli più letti
EMC EUROPE PREMI CEI EDIZIONI 2019-2020 STATO DELL’ARTE E FUTURO NELLA LASER SAFETY ISOLATORI PASSANTI CONVEGNI E SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2020 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 2 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 1 FORMAZIONE CEI E-LEARNING CORSO CEI “MDR” CAMPAGNA SOCI 2020 In principio fu la pila 110 ANNI DI NORMAZIONE CLASSIFICAZIONI E PROVE AMBIENTALI CITOFONIA E OLTRE: IL NUOVO PANORAMA NORMATIVO IMPIANTI BT IMPIANTI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE IL CEI PREMIA CINQUE TESI DI LAUREA A ROMA IL SIMPOSIO “EMC EUROPE 2020” LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI SC 309A NUOVE TECNOLOGIE E MATERIALI PER DISPOSITIVI INTELLIGENTI PORTATILI NUOVA GUIDA CEI 99-6 PER SISTEMI DI MESSA A TERRA PER IMPIANTI ELETTRICI MUOVERSI CON INTELLIGENZA AGGIORNATE LE REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2018 RICCARDO LAMA NUOVO PRESIDENTE GENERALE CEI GESTIONE E CONTROLLO DELLE CARICHE ELETTROSTATICHE LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 306 LA CONNETTIVITÀ IN AMBITO RESIDENZIALE PER LA DIGITAL HOME ICDL 2019: A ROMA LA CONFERENZA INTERNAZIONALE DELL’IEEE EFFICIENZA ENERGETICA DELL’ILLUMINAZIONE EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI SICUREZZA DEGLI ISOLAMENTI PER BASSA TENSIONE NUOVE NORME SUL FOTOVOLTAICO NUOVA VARIANTE 5 NORMA CEI 64-8 GUIDA CEI 64-12 ALLA PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI NELLE OPERE EDILI NUOVI SERVIZI CEI BOOKMARK E NOTEPAD LA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA NELLA TECNOLOGIA SOTTOCOMITATO CEI SC 210/77B COSTANTE PROGRESSO E DIFFUSIONE DELLA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL VENTO LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 88 EQUIPAGGIAMENTO ELETTRICO DELLE MACCHINE RADIO E TV DI QUALITÀ IL CT 316: TRA NORMAZIONE TECNICA E REGOLAZIONE CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA CEI 2019 SOCI CEI 2019: PROTAGONISTI DEL FUTURO INDUSTRIA 4.0: TECNOLOGIE ABILITANTI CORSI CEI 0-14 PER LE VERIFICHE DEGLI IMPIANTI: TERRA, ATEX E FULMINI COMITATO TECNICO CEI 316 PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI DALLE SOVRATENSIONI TRASFORMATORI DI MISURA INNOVATIVI CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA 2019: LA FORMAZIONE A NORMA ARRIVA IL SERVIZIO BOOKMARK QUADRI DI AUTOMAZIONE E DISTRIBUZIONE NUOVE NORME PER L’INDUSTRIA 4.0 ITS SCHOOL PROJECT: ASSEGNATO IL PRIMO PREMIO, AL VIA IL BANDO 2019 ENERGIA ELETTRICA A PORTATA DI TUTTI E2 FORUM: MOSTRA SU MOBILITÀ VERTICALE E TECNOLOGIE INTELLIGENTI PER GLI EDIFICI AGGIORNATA LA NORMA PER GLI INTERRUTTORI MANUALI I CONCETTI DI BASE PER I SISTEMI DI ALLARME NORME TECNICHE E REGOLA DELL’ARTE PER SISTEMI DI SICUREZZA SISTEMI E COMPONENTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PER TRAZIONE IL PREMIO CEI – MIGLIOR TESI DI LAUREA 2018 PREMIERA’ PER LA PRIMA VOLTA CINQUE STUDENTI L’IMPIANTO ELETTRICO UTILIZZATORE A SERVIZIO DELL’AZIENDA 4.0 CORSO CEI INDUSTRIA 4.0 CORSO CEI CAVI CPR COMITATO TECNICO CEI CT 81 L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2017 A SUPPORTO DELL’INDUSTRIA E DEL PAESE UNA CASA EFFICIENTE E MODERNA ASSEMBLEA GENERALE E PREMIAZIONI CEI RILEVAZIONE DEI GUASTI NEI SISTEMI ELETTRICI VENTESIMA CONFERENZA INTERNAZIONALE IEEE SUI LIQUIDI DIELETTRICI (ICDL) REGOLAMENTO CPR: TRE NUOVE VARIANTI CEI SUI CAVI SMART MANUFACTURING IL BACKGROUND TECNOLOGICO E NORMATIVO DI INDUSTRIA 4.0 I CAPITOLATI TECNICI ANIE PER LE DOTAZIONI DEGLI “IMPIANTI A LIVELLI” CONSOLIDANO L’IMPIEGO DELLE NORME CEI LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RETINICO DA RADIAZIONE LASER PROGETTAZIONE ANTINCENDIO PER GLI IMPIANTI ELETTRICI STRUTTURE DI SUPPORTO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI L’IDROGENO COME VETTORE ENERGETICO SISTEMI DI ALLARME SONORO PER APPLICAZIONI DI EMERGENZA “PIANO IMPRESA 4.0” PUNTA SU INNOVAZIONE E COMPETENZE PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI BT CITTÀ E COMUNITÀ INTELLIGENTI E SOSTENIBILI: IL RUOLO DELLA NORMATIVA EUROPEA Confermato il ruolo del CEI quale organismo nazionale di normazione “ITS SCHOOL PROJECT”: il nuovo premio che vede gli studenti protagonisti PRODOTTI ELETTROTECNICI A PROVA DI FIAMMA DIVENTARE SOCI CEI NEL 2018: COME E PERCHÉ L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA A BORDO TRENO L’EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI MISURA DELL’ENERGIA NELL’ERA DELLA DIGITALIZZAZIONE PRIMO APPUNTAMENTO CON I SEMINARI CEI 2018 ECONOMIA CIRCOLARE PER LE IMPRESE DEL SETTORE ELETTRICO ED ELETTRONICO ESTERI NATURALI: COSA, COME E PERCHÈ IN ARRIVO I NUOVI SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2018 LUCE SUL CRIMINE: NUOVA GUIDA CEI 34-161 ATMOSFERE ESPLOSIVE: IMPIANTI ELETTRICI SEMPRE PIÙ SICURI IMPIANTI TEMPORANEI, SICUREZZA PERMANENTE CEI: LA FORMAZIONE “A REGOLA D’ARTE” LOTTA ALLA CRIMINALITÀ: LA RISPOSTA NORMATIVA SICUREZZA ANTINCENDIO: PIÙ PREVENZIONE CON IL NUOVO CODICE DEI VIGILI DEL FUOCO COSTRUIRE LE “CITTÀ DEL FUTURO”: LE NORME CHIAVE DELL’EVOLUZIONE IL “TESORO DEGLI ITALIANI”: UN PATRIMONIO DA SALVAGUARDARE CONTATORI DI ENERGIA ELETTRICA DI SECONDA GENERAZIONE REGOLAMENTO PRODOTTI DA COSTRUZIONE (CPR) SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI VARIANTE 1 ALLA GUIDA CEI 46-136 INTERVISTA A MARCO FONTANA (PRESIDENTE) E UMBERTO PARONI (SEGRETARIO) CEI/CT 20 LE NUOVE FRONTIERE DELL’ILLUMINAZIONE PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI IN RELAZIONE ALLE ESIGENZE UMANE Norma Italiana CEI 64-21 e utenze deboli: il videocitofono smart CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI DI AUTOMAZIONE DEGLI IMPIANTI TECNICI NEGLI EDIFICI NORME E ATTIVITÀ DEL COMITATO TECNICO CEI 44 LA PROTEZIONE DELLE PERSONE CON LE TECNOLOGIE FOTOELETTRICHE IMPIANTI A LIVELLI VARIANTE 3 ALLA NORMA CEI 64-8 CONFERENZA SULLA DIGITALIZZAZIONE INTERNAZIONALE ARRIVA LA NEWSLETTER DEI CORSI CEI ACCORDO ACCREDIA – CEI LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI: INTEROPERABILITÀ E SICUREZZA MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER Soci CEI 2017 MISURE E UNITÀ DI MISURA NUOVA GUIDA TECNICA CEI 100-7 APPARECCHIATURA DI MANOVRA MT-AT E NORMATIVA CEI INTERVISTA A GIACOMO CORDIOLI, PRESIDENTE DEL CEI/CT 17 Primo Seminario di formazione gratuita CEI 2017 “Impianti elettrici. Prestazioni funzionali e di sicurezza” IL PIANO NAZIONALE INDUSTRIA 4.0 PER IL QUADRIENNIO 2017-2020 INTERVISTA A MARIO SILINGARDI, PRESIDENTE USCENTE CEI/SC 31J MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER COME PROGETTARE UN DATA CENTER: DISPONIBILITÀ ED EFFICIENZA ENERGETICA PROSIEL ROADTOUR 2017: LA VOSTRA SICUREZZA È LA NOSTRA META RINNOVATO L’ACCORDO CHE RAFFORZA IL COMMERCIO GLOBALE E ALLARGA L’ACCESSO AI MERCATI CEI MAGAZINE: NASCE IL SITO DEDICATO IL FOTOVOLTAICO E LA NORMATIVA CEI Comitato Tecnico 82 CEI “Sistemi di conversione fotovoltaica dell’energia solare”