rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

La normazione nel campo della superconduttività applicata

Nuovi software CEI: Flash e DiCo

www.ceinorme.it my.ceinorme.it
rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

LA NOSTRA RESPONSABILITÀ VERSO L’AMBIENTE

26/11/2021
condividi su facebook   condividi su twitter
rimpicciolisci il testo dell'articolo ingrandisci il testo dell'articolo

Articolo di Solange Blaszkowski, tratto da IEC e-tech 2021-03

Gli effetti negativi delle azioni umane sull’ambiente non sono più storie che si leggono nei libri o che si ascoltano da guru durante conferenze sul clima. Siamo ora tutti testimoni degli imponenti cambiamenti che avvengono nell’ambiente. Le estati sono sempre più calde, gli inverni sempre più miti e sempre meno prevedibili. La siccità ha durata più lunga e le tempeste tropicali sono sempre più violente, causando a sempre più persone la perdita delle proprie abitazioni e perfino della vita.

Contemporaneamente, la nostra generazione e le generazioni future stanno affrontando altre serie sfide. È previsto che la popolazione mondiale raggiungerà i 10 miliardi nel 2050; i consumi in eccesso dilagano e i rifiuti proliferano. Ne consegue che le nostre risorse naturali si stanno drasticamente esaurendo. A questo ritmo, consumeremo l’equivalente di tre volte il nostro pianeta Terra in 30 anni. Questo modello, ovviamente, non è sostenibile e sta emergendo un nuovo senso di urgenza.

Per molti anni, le norme sui dispositivi elettrici ed elettronici hanno affrontato le questioni ambientali correlandole al rendimento energetico. Ora, però, con l’aumento della domanda di materiali e l’imminente esaurimento delle risorse, l’attenzione si sta spostando sull’uso dei materiali e sulla loro salvaguardia.

Oggi le nostre comunità elettriche ed elettroniche producono da sole oltre 50 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici (e-waste) a livello mondiale ogni anno. Non c’è tanto bisogno di convincersi a riconoscere la nostra corresponsabilità nell’invertire questa tendenza. Proseguendo, l’unica soluzione è quella di “ripensare” il ciclo di vita completo di un prodotto, trovando modalità intelligenti per consumare meno materiali, per far durare i prodotti più a lungo e per utilizzare i rifiuti come risorse. Pensare ai rifiuti come “risorse” cambia la nostra prospettiva sui rifiuti. Invece di vederli come spazzatura senza valore di cui dobbiamo sbarazzarci, dovremmo considerare i rifiuti come risorse preziose con il potenziale di generare guadagni economici, se utilizzate per creare nuovi prodotti.

Contemporaneamente al crescente bisogno di materiali, aumenta rapidamente anche la domanda energetica. Dal momento che le riserve naturali di fonti non rinnovabili come petrolio, gas e carbone diminuiscono e che l’aumento di emissioni di CO2 cresce a livelli allarmanti, è imperativa la necessità di fonti sostenibili di energia. Mantenere sano il pianeta richiederà una transizione energetica passando da un’energia basata prevalentemente sui combustibili fossili ad una che utilizzerà sempre più fonti di energia sostenibili per raggiungere emissioni zero nette.

La IEC contribuisce alla sicurezza e alle prestazioni di tecnologie di energie rinnovabili quali l’energia marina, eolica, solare fotovoltaica e idroelettrica. Mentre queste tecnologie evolvono e diventano un serio apporto per la “transizione energetica”, le stesse dovranno superare le sfide derivanti dall’impatto delle risorse materiali. Per soddisfare la futura domanda energetica, saranno necessarie altre forme di produzione di energia sostenibile, come il nucleare e l’idrogeno. La IEC dovrà continuare a fornire norme per queste fonti energetiche e supportare nuove tecnologie, come ad es. la conversione di CO2 in combustibile.

A livello globale, le Nazioni Unite promuovono l’importanza di contrastare il cambiamento climatico e la scarsità di risorse nel loro progetto di costruzione di un mondo migliore. I suoi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) poggiano su tre pilastri strettamente intrecciati: crescita economica, integrazione sociale e salvaguardia ambientale. Per raggiungere simultaneamente crescita economica e sviluppo sostenibile, dobbiamo cambiare il modo di produrre beni e il modo in cui consumiamo le risorse naturali:

Le industrie e le imprese dovrebbero essere incoraggiate a progettare prodotti di alta qualità che consumino meno risorse, che abbiano una durata di vita più estesa, che siano idonei ad essere riutilizzati, riparati, aggiornati, o ricondizionati, e possano inoltre essere facilmente riciclati.

I consumatori dovrebbero essere incoraggiati a utilizzare prodotti per periodi di tempo più lunghi, essere disposti a ripararli e a prendere in considerazione alternative di prodotti ricondizionati o rigenerati invece di comprarne di nuovi.

In Europa, l’evoluzione verso un’economia circolare è ben avviata nell’ambito dell’European Green Deal o Patto Verde europeo. Il piano d’azione per l’economia circolare adottato nel marzo 2020 definisce 35 obiettivi a supporto di processi produttivi che siano più sostenibili e dell’eliminazione degli sprechi. Considerazioni analoghe si stanno facendo in Asia, che ha enfatizzato una prospettiva produttiva che si concentrasse, per esempio, sulla rigenerazione e sull’uso di parti riutilizzate o che contengano materiale riciclato.

La consapevolezza di questi problemi sta crescendo all’interno della IEC. Sono già state sviluppate Norme che prendono in considerazione il consumo di materiale delle macchine rotanti (IEC 60034-23), l’affidabilità di prodotti contenenti parti usate (IEC 62309), l’efficienza di materiali nella progettazione ecocompatibile dei prodotti (IEC TR 62824) e la rigenerazione delle apparecchiature medicali di diagnostica per immagini (IEC 63077). Sono in corso lavori che riguardano i rifiuti elettronici, il metodo di valutazione della percentuale di componenti riutilizzati nei prodotti, così come il ripristino dei dispositivi elettrici medicali.

Parallelamente all’adozione di nuove politiche e normative in tutto il mondo, l’industri a ha bisogno di norme che garantiscano sicurezza, affidabilità e prestazioni di prodotti che durino più a lungo. Per sostenere i cambiamenti nella titolarità dei prodotti e di un crescente numero di prodotti riciclati sul mercato, dovranno essere sviluppate nuove disposizioni riguardo alla rimozione e protezione dei dati. Dal momento che i prodotti sono ripristinati, dovranno essere definiti dei requisiti minimi per l’affidabilità delle parti, compresa quella delle parti riparate. Si dovrà inoltre prendere in considerazione la gestione dei dati, che è essenziale per valutare il livello di circolarità incorporato all’interno del prodotto, dalla quantità di contenuto riciclato all’interno del prodotto, o dei suoi componenti, fino alla facilità di riparazione e smantellamento di un prodotto.

Il Comitato Consultivo sugli Aspetti Ambientali (ACEA) della IEC ha un ruolo chiave nel supportare i Comitati Tecnici a dedicarsi alla tutela dell’ambiente dall’impatto potenzialmente dannoso di prodotti elettrici ed elettronici. Parte del lavoro dell’ACEA è lo sviluppo di tre guide, una delle quali aiuterà i Comitati a garantire la credibilità ambientale delle pubblicazioni IEC. La Guida 109 IEC, sull’inclusione degli aspetti ambientali nelle norme relative ai prodotti elettrotecnici, è attualmente in revisione per fornire ai Comitati IEC un orientamento sulle modalità per affrontare i bisogni ambientali di oggi nello sviluppo delle loro norme. Tra i tanti argomenti, ora saranno prese in considerazione le energie rinnovabili, essenziali per raggiungere gli obiettivi dell’Accordo di Parigi sul Clima, così come gli aspetti legati all’economia circolare.

Se la battaglia per contrastare il cambiamento climatico e tutelare l’ambiente spetta a ciascuno di noi, la comunità degli enti di normazione deve prepararsi a raccogliere la sfida e a rispondere con soluzioni efficaci.

condividi su facebook   condividi su twitter
Articoli più letti
“DICO BY CEI”: IL NUOVO SOFTWARE PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ “FLASH BY CEI”: IL SOFTWARE PER LA PROTEZIONE DALLE SCARICHE ATMOSFERICHE LA NORMAZIONE NEL CAMPO DELLA SUPERCONDUTTIVITÀ APPLICATA (parte-2) LA NORMAZIONE NEL CAMPO DELLA SUPERCONDUTTIVITÀ APPLICATA (parte-1) LAVORI SU IMPIANTI ELETTRICI: PUBBLICATA LA NUOVA NORMA CEI 11-27 ANTEPRIMA: NORMA IEC 61800-5-1 SUI POWER DRIVE SYSTEMS “REGOLA D’ARTE”: IL NUOVO PERIODICO DEL CEI AZIONAMENTI ELETTRICI: ESORDI E SVILUPPI RECENTI DELLA NORMATIVA NOVITÀ E CORRETTA APPLICAZIONE DELLA CEI 64-8 EDIZIONE 2021 PUBBLICATA LA NUOVA EDIZIONE DELLA NORMA CEI 64-8 PER IMPIANTI ELETTRICI UTILIZZATORI NANOTECNOLOGIE PER PRODOTTI E SISTEMI ELETTROTECNICI NORMA CEI 64-8 “VARIANTE FUOCO”: AMBIENTI PARTICOLARI CONVENZIONE CEI – FONDAZIONE CNI 2021/2022 NUOVE CONVENZIONI CEI PER GLI ASSOCIATI A CONFARTIGIANATO E CNA IL CT 68/51 PER LEGHE, ACCIAI E COMPONENTI MAGNETICI NORMA CEI 64-8 “VARIANTE FUOCO” CEI CT 111 GLI OBBLIGHI DI TRACCIABILITÀ DELLE SOSTANZE NELLE APPARECCHIATURE ELETTRONICHE CONVENZIONE CEI – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA NUOVO TAVOLO DI CONFRONTO CEI “CYBERSECURITY” APPARECCHIATURE A BASSA TENSIONE ABROGATA LA NORMA CEI 20-22/2 EVOLUZIONE DEGLI IMPIANTI UTENTE PER LE COMUNICAZIONI SOCI CEI 2021: PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO CEI CT 1/25 MYNORMA 2021: IL TUO PORTALE DI ACCESSO ALLE NORME PROROGATO IL “FONDO NUOVE COMPETENZE” CHE INCENTIVA LA FORMAZIONE AZIENDALE TERMINOLOGIA, GRANDEZZE E UNITÀ DI MISURA CEI CT 10 COSA CAMBIA NELLA NORMAZIONE DEGLI OLI ISOLANTI MINERALI NASCONO I “TAVOLI DI CONFRONTO” CEI: IL PRIMO È DEDICATO ALL’E-MOBILITY CAVI E REGOLAMENTO PRODOTTI DA COSTRUZIONE (CPR) CEI CT 20 NUOVE VARIANTI ALLE REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE CEI 0-16 E 0-21 VISINTAINER ALLA VICE PRESIDENZA CENELEC DAL 2021 LE NORME DI QUALSIASI ENTE NORMATORE INTERNAZIONALE DISPONIBILI SUL SITO DEL CEI CEI CT 108 CEI EN 62368-1 CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA CEI 2021 NUOVO LIBRO BIANCO “GLI ITALIANI E LA SICUREZZA ELETTRICA” CEI SC 59/61D CONDIZIONATORI, POMPE DI CALORE E DEUMIDIFICATORI È IN ARRIVO IL NUOVO MYNORMA! LA SICUREZZA INFORMATICA NELLA TRANSIZIONE ENERGETICA E DIGITALE AREE A RISCHIO PER ATMOSFERE ESPLOSIVE EMC Europe 2020 diventa VIRTUALE GIUSEPPE MOLINA ALLA DIREZIONE CEI APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE: EVOLUZIONE TECNOLOGICA E NORMATIVA CALENDARIO DEI CORSI CEI: Settembre 2020 GLI IMPIANTI DI TERRA L’ESPOSIZIONE UMANA AI CAMPI ELETTROMAGNETICI IL LIBRETTO D’IMPIANTO ELETTRICO SI ESTENDE ALLE PARTI COMUNI DEL CONDOMINIO SIMBOLI LETTERALI PER ELETTROTECNICA Sistemi di canalizzazione e accessori per cavi PROTEZIONE CONTRO I CONTATTI INDIRETTI IN PRESENZA DI CONVERTITORI DI POTENZA SISTEMI DI ACCUMULO DELL’ENERGIA ELETTRICA WEBINAR CEI: “Nuove idee per la costruzione, manutenzione e resilienza dei trasformatori elettrici” EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI: AGGIORNAMENTI NORMATIVI WEBINAR CEI: LA NUOVA FRONTIERA DEI SEMINARI ONLINE LA CULTURA NON SI FERMA: I SEMINARI CEI IN DIRETTA STREAMING CEI SC 121A “Apparecchiature a bassa tensione” SISTEMI AUDIO-VIDEOCITOFONICI E INTERFONICI MOBILITÀ ELETTRICA STRUMENTAZIONE NUCLEARE: ASPETTI ELETTRICI ED ELETTRONICI CEI CT 45 CONGRESSO EMC EUROPE 2020: UNA VETRINA INTERNAZIONALE UNICA SULLA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA ASPETTI AMBIENTALI DI PRODOTTI ELETTRICI ED ELETTRONICI EMC EUROPE PREMI CEI EDIZIONI 2019-2020 STATO DELL’ARTE E FUTURO NELLA LASER SAFETY ISOLATORI PASSANTI CONVEGNI E SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2020 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 2 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 1 FORMAZIONE CEI E-LEARNING CORSO CEI “MDR” CAMPAGNA SOCI 2020 In principio fu la pila 110 ANNI DI NORMAZIONE CLASSIFICAZIONI E PROVE AMBIENTALI CITOFONIA E OLTRE: IL NUOVO PANORAMA NORMATIVO IMPIANTI BT IMPIANTI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE IL CEI PREMIA CINQUE TESI DI LAUREA A ROMA IL SIMPOSIO “EMC EUROPE 2020” LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI SC 309A NUOVE TECNOLOGIE E MATERIALI PER DISPOSITIVI INTELLIGENTI PORTATILI NUOVA GUIDA CEI 99-6 PER SISTEMI DI MESSA A TERRA PER IMPIANTI ELETTRICI MUOVERSI CON INTELLIGENZA AGGIORNATE LE REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2018 RICCARDO LAMA NUOVO PRESIDENTE GENERALE CEI GESTIONE E CONTROLLO DELLE CARICHE ELETTROSTATICHE LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 306 LA CONNETTIVITÀ IN AMBITO RESIDENZIALE PER LA DIGITAL HOME ICDL 2019: A ROMA LA CONFERENZA INTERNAZIONALE DELL’IEEE EFFICIENZA ENERGETICA DELL’ILLUMINAZIONE EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI SICUREZZA DEGLI ISOLAMENTI PER BASSA TENSIONE NUOVE NORME SUL FOTOVOLTAICO NUOVA VARIANTE 5 NORMA CEI 64-8 GUIDA CEI 64-12 ALLA PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI NELLE OPERE EDILI NUOVI SERVIZI CEI BOOKMARK E NOTEPAD LA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA NELLA TECNOLOGIA SOTTOCOMITATO CEI SC 210/77B COSTANTE PROGRESSO E DIFFUSIONE DELLA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL VENTO LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 88 EQUIPAGGIAMENTO ELETTRICO DELLE MACCHINE RADIO E TV DI QUALITÀ IL CT 316: TRA NORMAZIONE TECNICA E REGOLAZIONE CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA CEI 2019 SOCI CEI 2019: PROTAGONISTI DEL FUTURO INDUSTRIA 4.0: TECNOLOGIE ABILITANTI CORSI CEI 0-14 PER LE VERIFICHE DEGLI IMPIANTI: TERRA, ATEX E FULMINI COMITATO TECNICO CEI 316 PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI DALLE SOVRATENSIONI TRASFORMATORI DI MISURA INNOVATIVI CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA 2019: LA FORMAZIONE A NORMA ARRIVA IL SERVIZIO BOOKMARK QUADRI DI AUTOMAZIONE E DISTRIBUZIONE NUOVE NORME PER L’INDUSTRIA 4.0 ITS SCHOOL PROJECT: ASSEGNATO IL PRIMO PREMIO, AL VIA IL BANDO 2019 ENERGIA ELETTRICA A PORTATA DI TUTTI E2 FORUM: MOSTRA SU MOBILITÀ VERTICALE E TECNOLOGIE INTELLIGENTI PER GLI EDIFICI AGGIORNATA LA NORMA PER GLI INTERRUTTORI MANUALI I CONCETTI DI BASE PER I SISTEMI DI ALLARME NORME TECNICHE E REGOLA DELL’ARTE PER SISTEMI DI SICUREZZA SISTEMI E COMPONENTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PER TRAZIONE IL PREMIO CEI – MIGLIOR TESI DI LAUREA 2018 PREMIERA’ PER LA PRIMA VOLTA CINQUE STUDENTI L’IMPIANTO ELETTRICO UTILIZZATORE A SERVIZIO DELL’AZIENDA 4.0 CORSO CEI INDUSTRIA 4.0 CORSO CEI CAVI CPR COMITATO TECNICO CEI CT 81 L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2017 A SUPPORTO DELL’INDUSTRIA E DEL PAESE UNA CASA EFFICIENTE E MODERNA ASSEMBLEA GENERALE E PREMIAZIONI CEI RILEVAZIONE DEI GUASTI NEI SISTEMI ELETTRICI VENTESIMA CONFERENZA INTERNAZIONALE IEEE SUI LIQUIDI DIELETTRICI (ICDL) REGOLAMENTO CPR: TRE NUOVE VARIANTI CEI SUI CAVI SMART MANUFACTURING IL BACKGROUND TECNOLOGICO E NORMATIVO DI INDUSTRIA 4.0 I CAPITOLATI TECNICI ANIE PER LE DOTAZIONI DEGLI “IMPIANTI A LIVELLI” CONSOLIDANO L’IMPIEGO DELLE NORME CEI LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RETINICO DA RADIAZIONE LASER PROGETTAZIONE ANTINCENDIO PER GLI IMPIANTI ELETTRICI STRUTTURE DI SUPPORTO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI L’IDROGENO COME VETTORE ENERGETICO SISTEMI DI ALLARME SONORO PER APPLICAZIONI DI EMERGENZA “PIANO IMPRESA 4.0” PUNTA SU INNOVAZIONE E COMPETENZE PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI BT CITTÀ E COMUNITÀ INTELLIGENTI E SOSTENIBILI: IL RUOLO DELLA NORMATIVA EUROPEA Confermato il ruolo del CEI quale organismo nazionale di normazione “ITS SCHOOL PROJECT”: il nuovo premio che vede gli studenti protagonisti PRODOTTI ELETTROTECNICI A PROVA DI FIAMMA DIVENTARE SOCI CEI NEL 2018: COME E PERCHÉ L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA A BORDO TRENO L’EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI MISURA DELL’ENERGIA NELL’ERA DELLA DIGITALIZZAZIONE PRIMO APPUNTAMENTO CON I SEMINARI CEI 2018 ECONOMIA CIRCOLARE PER LE IMPRESE DEL SETTORE ELETTRICO ED ELETTRONICO ESTERI NATURALI: COSA, COME E PERCHÈ IN ARRIVO I NUOVI SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2018 LUCE SUL CRIMINE: NUOVA GUIDA CEI 34-161 ATMOSFERE ESPLOSIVE: IMPIANTI ELETTRICI SEMPRE PIÙ SICURI IMPIANTI TEMPORANEI, SICUREZZA PERMANENTE CEI: LA FORMAZIONE “A REGOLA D’ARTE” LOTTA ALLA CRIMINALITÀ: LA RISPOSTA NORMATIVA SICUREZZA ANTINCENDIO: PIÙ PREVENZIONE CON IL NUOVO CODICE DEI VIGILI DEL FUOCO COSTRUIRE LE “CITTÀ DEL FUTURO”: LE NORME CHIAVE DELL’EVOLUZIONE IL “TESORO DEGLI ITALIANI”: UN PATRIMONIO DA SALVAGUARDARE CONTATORI DI ENERGIA ELETTRICA DI SECONDA GENERAZIONE REGOLAMENTO PRODOTTI DA COSTRUZIONE (CPR) SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI VARIANTE 1 ALLA GUIDA CEI 46-136 INTERVISTA A MARCO FONTANA (PRESIDENTE) E UMBERTO PARONI (SEGRETARIO) CEI/CT 20 LE NUOVE FRONTIERE DELL’ILLUMINAZIONE PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI IN RELAZIONE ALLE ESIGENZE UMANE Norma Italiana CEI 64-21 e utenze deboli: il videocitofono smart CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI DI AUTOMAZIONE DEGLI IMPIANTI TECNICI NEGLI EDIFICI NORME E ATTIVITÀ DEL COMITATO TECNICO CEI 44 LA PROTEZIONE DELLE PERSONE CON LE TECNOLOGIE FOTOELETTRICHE IMPIANTI A LIVELLI VARIANTE 3 ALLA NORMA CEI 64-8 CONFERENZA SULLA DIGITALIZZAZIONE INTERNAZIONALE ARRIVA LA NEWSLETTER DEI CORSI CEI ACCORDO ACCREDIA – CEI LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI: INTEROPERABILITÀ E SICUREZZA MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER Soci CEI 2017 MISURE E UNITÀ DI MISURA NUOVA GUIDA TECNICA CEI 100-7 APPARECCHIATURA DI MANOVRA MT-AT E NORMATIVA CEI INTERVISTA A GIACOMO CORDIOLI, PRESIDENTE DEL CEI/CT 17 Primo Seminario di formazione gratuita CEI 2017 “Impianti elettrici. Prestazioni funzionali e di sicurezza” IL PIANO NAZIONALE INDUSTRIA 4.0 PER IL QUADRIENNIO 2017-2020 INTERVISTA A MARIO SILINGARDI, PRESIDENTE USCENTE CEI/SC 31J MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER COME PROGETTARE UN DATA CENTER: DISPONIBILITÀ ED EFFICIENZA ENERGETICA PROSIEL ROADTOUR 2017: LA VOSTRA SICUREZZA È LA NOSTRA META RINNOVATO L’ACCORDO CHE RAFFORZA IL COMMERCIO GLOBALE E ALLARGA L’ACCESSO AI MERCATI CEI MAGAZINE: NASCE IL SITO DEDICATO IL FOTOVOLTAICO E LA NORMATIVA CEI Comitato Tecnico 82 CEI “Sistemi di conversione fotovoltaica dell’energia solare”