rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

110

1909-2019

In principio fu la pila

www.ceinorme.it my.ceinorme.it
rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

L’EUROPA A CONFRONTO: ESPERTI CENELEC SI RIUNISCONO A BRUXELLES

11/09/2017
condividi su facebook   condividi su twitter
rimpicciolisci il testo dell'articolo ingrandisci il testo dell'articolo

Le più importanti novità emerse dalla 156a riunione del Technical Board CENELEC, che ha visto riunirsi i maggiori rappresentanti dei Paesi membri.

Il BT è l’organismo responsabile, con poteri decisionali, della gestione tecnica dei lavori di normazione tecnica del CENELEC, in particolare della creazione e scioglimento dei Comitati Tecnici, nonché della determinazione dei loro obiettivi, del rispetto della programmazione relativa ai lavori normativi e dei collegamenti con le altre organizzazioni europee ed internazionali. Esso controlla che le priorità dell’attività tecnica siano definite secondo le raccomandazioni dei Comitati di governance (Assemblea generale e Consiglio di amministrazione) e dei Comitati Tecnici del CENELEC, ed è anche responsabile della nomina di presidenze e segreterie dei Comitati Tecnici stessi. Risponde direttamente all’Assemblea Generale. Infine ratifica le norme europee (EN) che sono state approvate a maggioranza qualificata dai Paesi membri e approva le relative date di applicazione.

Il BT è presieduto dal Vice-President Technical CENELEC e prevede la partecipazione del Direttore Generale CEN/CENELEC, del Direttore Tecnico CENELEC con lo staff da lui coinvolto e da un rappresentante (Permanent Delegate) per ognuno dei 34 Paesi membri del CENELEC (nel 2017 è stato inserito come nuovo Paese membro la Serbia). Sono ammessi infine numerosi osservatori in rappresentanza di Cooperating Partners e di altri organismi di normazione (IEC, CEN, ETSI, ecc.) con cui il CENELEC intrattiene formali rapporti di collaborazione. Normalmente il BT si riunisce tre volte all’anno, ma ogni mese prende numerose decisioni per corrispondenza.

Si è tenuta a Bruxelles,  nei  giorni  31  maggio – 1  giugno  2017,  la  156a  riunione  del  Technical  Board  (BT)  del  CENELEC.  Sotto  la  guida  del  Chairman  Maurice  BUCKLEY  erano  presenti  numerosi  rappresentanti  dei  Paesi  membri  (in  questa  riunione  per  l’Italia,  Andrea  Legnani).  Le  principali decisioni prese durante l’incontro sono illustrate nel documento  BT156/DG10505/DL,  che  può  essere richiesto, se  di  interesse  per  temi  specifici,  all’indirizzo  di  posta  elettronica  dt@ceinorme.it. Di seguito vengono riportati alcuni commenti sui punti di maggior interesse generale.

Attività del CLC/BTWG 128-3 ‘BT efficiency’

(Decisione D156/014)

Viene approvato il nuovo processo di nomina/conferma del Presidente di Comitato o SottoComitato Tecnico CENELEC; esso è sotto la diretta responsabilità del NC (Comitato Nazionale) che ha la Segreteria del Comitato stesso; il processo è in linea con quello analogo a livello IEC ma è possibile confermare il Presidente ogni 3 anni senza limite di mandati (9 anni a livello IEC è il massimo).

Creazione del nuovo CEN-CLC/TC xx ‘Cybersecurity and data protection’

(Decisioni D156/020 e 021)

Viene approvata la creazione del CEN-CLC/TC xx ‘Cybersecurity and data protection’; da tenere presente che le NWIPs (new work item proposals) dovranno indicare se sarà il CEN o il CENELEC “leader” per ogni specifico progetto e di conseguenza la gestione del voto verrà fatta secondo le regole dell’organizzazione “leader”.

Attività del CEN-CENELEC BTWG 12 ‘Harmonized standards and the European regulatory framework’

(Decisioni D156/043 e 044)

Il Term of Reference del nuovo CEN CLC BTWG12, creato per gestire in maniera coordinata le tematiche tecniche legate a norme armonizzate, NACs e le implicazioni con la legislazione comunitaria (incluso regolamento 1025), verrà discusso nella sessione comune CEN-CENELEC del prossimo BT (157) a settembre 2017.

Viene confermata la necessità di avere “riferimenti normativi datati” all’interno delle norme armonizzate, come richiesto dalla Commissione; ciò implica la necessità di strutturare il processo in modo da minimizzare il lavoro dei TCs e degli Officers, sia a livello di testo della norma che di Annex ZA.

Viene inoltre approvata una serie di strumenti di supporto ai TCs per la preparazione delle harmonised standards in modo che siano in linea con le indicazioni della Commissione: Guida per il self assessment, documenti esplicativi, New Approach Consultant assessment form rivisto in modo che le carenze editoriali puramente legate alla legislazione comunitaria vengano gestite dal CCMC e NON portino ad un assessment negativo.

Conseguenze del Frankfurt Agreement nell’approvazione delle NWIPs: il caso del CLC TC 61

(Decisione D156/023)

L’occasione è stata la decisione di offrire una proposta di nuovo lavoro subito all’IEC, derivata dalla richiesta del rappresentante IEC in riunione, in linea con il Frankfurt Agreement, l’accordo di collaborazione normativa fra CENELEC ed IEC recentemente aggiornato; il Comitato Tecnico 61 avrebbe voluto gestirlo a livello europeo, ma non ha dato sufficienti motivazioni per approvare il lavoro iniziale solo in ambito europeo.

Si è ribadito che, se non ci sono specifiche e motivate ragioni (es. Mandati della Commissione per norme armonizzate relative a Direttive comunitarie) per sviluppare i lavori a livello europeo, essi dovranno essere gestiti a livello IEC.

Harmonized standards – Template for Annex ZZ

(Decisione D156/047)

A seguito di ripetuti incontri con la Commissione per evitare il più possibile in futuro che gli Annex ZZ relativi alle norme armonizzate, soprattutto in accordo con più direttive, non vengano accettati e si ritardi quindi la pubblicazione e la citazione del riferimento normativo in Gazzetta ufficiale, si è giunti alla versione “granulare” rivista degli Annex ZZ che prevedono una corrispondenza diretta fra Essential Requirements/ SafetyObjectives per la LVD, art. 6/Annex I per la EMCD, art.3 per la RED.

Questa soluzione di compromesso dovrebbe permettere una accettazione più semplice degli Annex ZZ; si parla quindi NON più di “all clauses” ma di “all indicated clauses”.

La formula “All clauses”, FORTEMENTE SCONSIGLIATA, verrà accettata caso per caso, solo se ben motivata ed accompagnata in ogni caso da una analisi tecnica.

Il webinar dell’8 giugno 2017 sul tema è stato molto seguito dagli Officers dei TC/SCs CENELEC.


Date e luoghi prossime riunioni del BT

(Decisione D156/049)

  • 157a Riunione: 2017-09-26/27 – Dublino
  • 158a Riunione: 2018-02-07/08 – Brussels
  • 159a Riunione: 2018-05-29/30
  • 160a Riunione: 2018-10-10/11

condividi su facebook   condividi su twitter
Articoli più letti
In principio fu la pila 110 ANNI DI NORMAZIONE CLASSIFICAZIONI E PROVE AMBIENTALI CITOFONIA E OLTRE: IL NUOVO PANORAMA NORMATIVO IMPIANTI BT IMPIANTI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE IL CEI PREMIA CINQUE TESI DI LAUREA A ROMA IL SIMPOSIO “EMC EUROPE 2020” LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI SC 309A NUOVE TECNOLOGIE E MATERIALI PER DISPOSITIVI INTELLIGENTI PORTATILI NUOVA GUIDA CEI 99-6 PER SISTEMI DI MESSA A TERRA PER IMPIANTI ELETTRICI MUOVERSI CON INTELLIGENZA AGGIORNATE LE REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2018 RICCARDO LAMA NUOVO PRESIDENTE GENERALE CEI GESTIONE E CONTROLLO DELLE CARICHE ELETTROSTATICHE LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 306 LA CONNETTIVITÀ IN AMBITO RESIDENZIALE PER LA DIGITAL HOME ICDL 2019: A ROMA LA CONFERENZA INTERNAZIONALE DELL’IEEE EFFICIENZA ENERGETICA DELL’ILLUMINAZIONE EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI SICUREZZA DEGLI ISOLAMENTI PER BASSA TENSIONE NUOVE NORME SUL FOTOVOLTAICO NUOVA VARIANTE 5 NORMA CEI 64-8 GUIDA CEI 64-12 ALLA PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI NELLE OPERE EDILI NUOVI SERVIZI CEI BOOKMARK E NOTEPAD LA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA NELLA TECNOLOGIA SOTTOCOMITATO CEI SC 210/77B COSTANTE PROGRESSO E DIFFUSIONE DELLA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL VENTO LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 88 EQUIPAGGIAMENTO ELETTRICO DELLE MACCHINE RADIO E TV DI QUALITÀ IL CT 316: TRA NORMAZIONE TECNICA E REGOLAZIONE CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA CEI 2019 SOCI CEI 2019: PROTAGONISTI DEL FUTURO INDUSTRIA 4.0: TECNOLOGIE ABILITANTI CORSI CEI 0-14 PER LE VERIFICHE DEGLI IMPIANTI: TERRA, ATEX E FULMINI COMITATO TECNICO CEI 316 PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI DALLE SOVRATENSIONI TRASFORMATORI DI MISURA INNOVATIVI CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA 2019: LA FORMAZIONE A NORMA ARRIVA IL SERVIZIO BOOKMARK QUADRI DI AUTOMAZIONE E DISTRIBUZIONE NUOVE NORME PER L’INDUSTRIA 4.0 ITS SCHOOL PROJECT: ASSEGNATO IL PRIMO PREMIO, AL VIA IL BANDO 2019 ENERGIA ELETTRICA A PORTATA DI TUTTI E2 FORUM: MOSTRA SU MOBILITÀ VERTICALE E TECNOLOGIE INTELLIGENTI PER GLI EDIFICI AGGIORNATA LA NORMA PER GLI INTERRUTTORI MANUALI I CONCETTI DI BASE PER I SISTEMI DI ALLARME NORME TECNICHE E REGOLA DELL’ARTE PER SISTEMI DI SICUREZZA SISTEMI E COMPONENTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PER TRAZIONE IL PREMIO CEI – MIGLIOR TESI DI LAUREA 2018 PREMIERA’ PER LA PRIMA VOLTA CINQUE STUDENTI L’IMPIANTO ELETTRICO UTILIZZATORE A SERVIZIO DELL’AZIENDA 4.0 CORSO CEI INDUSTRIA 4.0 CORSO CEI CAVI CPR COMITATO TECNICO CEI CT 81 L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2017 A SUPPORTO DELL’INDUSTRIA E DEL PAESE UNA CASA EFFICIENTE E MODERNA ASSEMBLEA GENERALE E PREMIAZIONI CEI RILEVAZIONE DEI GUASTI NEI SISTEMI ELETTRICI VENTESIMA CONFERENZA INTERNAZIONALE IEEE SUI LIQUIDI DIELETTRICI (ICDL) REGOLAMENTO CPR: TRE NUOVE VARIANTI CEI SUI CAVI SMART MANUFACTURING IL BACKGROUND TECNOLOGICO E NORMATIVO DI INDUSTRIA 4.0 I CAPITOLATI TECNICI ANIE PER LE DOTAZIONI DEGLI “IMPIANTI A LIVELLI” CONSOLIDANO L’IMPIEGO DELLE NORME CEI LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RETINICO DA RADIAZIONE LASER PROGETTAZIONE ANTINCENDIO PER GLI IMPIANTI ELETTRICI STRUTTURE DI SUPPORTO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI L’IDROGENO COME VETTORE ENERGETICO SISTEMI DI ALLARME SONORO PER APPLICAZIONI DI EMERGENZA “PIANO IMPRESA 4.0” PUNTA SU INNOVAZIONE E COMPETENZE PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI BT CITTÀ E COMUNITÀ INTELLIGENTI E SOSTENIBILI: IL RUOLO DELLA NORMATIVA EUROPEA Confermato il ruolo del CEI quale organismo nazionale di normazione “ITS SCHOOL PROJECT”: il nuovo premio che vede gli studenti protagonisti PRODOTTI ELETTROTECNICI A PROVA DI FIAMMA DIVENTARE SOCI CEI NEL 2018: COME E PERCHÉ L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA A BORDO TRENO L’EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI MISURA DELL’ENERGIA NELL’ERA DELLA DIGITALIZZAZIONE PRIMO APPUNTAMENTO CON I SEMINARI CEI 2018 ECONOMIA CIRCOLARE PER LE IMPRESE DEL SETTORE ELETTRICO ED ELETTRONICO ESTERI NATURALI: COSA, COME E PERCHÈ IN ARRIVO I NUOVI SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2018 LUCE SUL CRIMINE: NUOVA GUIDA CEI 34-161 ATMOSFERE ESPLOSIVE: IMPIANTI ELETTRICI SEMPRE PIÙ SICURI IMPIANTI TEMPORANEI, SICUREZZA PERMANENTE CEI: LA FORMAZIONE “A REGOLA D’ARTE” LOTTA ALLA CRIMINALITÀ: LA RISPOSTA NORMATIVA SICUREZZA ANTINCENDIO: PIÙ PREVENZIONE CON IL NUOVO CODICE DEI VIGILI DEL FUOCO COSTRUIRE LE “CITTÀ DEL FUTURO”: LE NORME CHIAVE DELL’EVOLUZIONE IL “TESORO DEGLI ITALIANI”: UN PATRIMONIO DA SALVAGUARDARE CONTATORI DI ENERGIA ELETTRICA DI SECONDA GENERAZIONE REGOLAMENTO PRODOTTI DA COSTRUZIONE (CPR) SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI VARIANTE 1 ALLA GUIDA CEI 46-136 INTERVISTA A MARCO FONTANA (PRESIDENTE) E UMBERTO PARONI (SEGRETARIO) CEI/CT 20 LE NUOVE FRONTIERE DELL’ILLUMINAZIONE PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI IN RELAZIONE ALLE ESIGENZE UMANE Norma Italiana CEI 64-21 e utenze deboli: il videocitofono smart CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI DI AUTOMAZIONE DEGLI IMPIANTI TECNICI NEGLI EDIFICI NORME E ATTIVITÀ DEL COMITATO TECNICO CEI 44 LA PROTEZIONE DELLE PERSONE CON LE TECNOLOGIE FOTOELETTRICHE IMPIANTI A LIVELLI VARIANTE 3 ALLA NORMA CEI 64-8 CONFERENZA SULLA DIGITALIZZAZIONE INTERNAZIONALE ARRIVA LA NEWSLETTER DEI CORSI CEI ACCORDO ACCREDIA – CEI LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI: INTEROPERABILITÀ E SICUREZZA MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER Soci CEI 2017 MISURE E UNITÀ DI MISURA NUOVA GUIDA TECNICA CEI 100-7 APPARECCHIATURA DI MANOVRA MT-AT E NORMATIVA CEI INTERVISTA A GIACOMO CORDIOLI, PRESIDENTE DEL CEI/CT 17 Primo Seminario di formazione gratuita CEI 2017 “Impianti elettrici. Prestazioni funzionali e di sicurezza” IL PIANO NAZIONALE INDUSTRIA 4.0 PER IL QUADRIENNIO 2017-2020 INTERVISTA A MARIO SILINGARDI, PRESIDENTE USCENTE CEI/SC 31J MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER COME PROGETTARE UN DATA CENTER: DISPONIBILITÀ ED EFFICIENZA ENERGETICA PROSIEL ROADTOUR 2017: LA VOSTRA SICUREZZA È LA NOSTRA META RINNOVATO L’ACCORDO CHE RAFFORZA IL COMMERCIO GLOBALE E ALLARGA L’ACCESSO AI MERCATI CEI MAGAZINE: NASCE IL SITO DEDICATO IL FOTOVOLTAICO E LA NORMATIVA CEI Comitato Tecnico 82 CEI “Sistemi di conversione fotovoltaica dell’energia solare”