rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

Azionamenti elettrici: esordi e sviluppi
recenti della normativa

Pubblicata la nuova edizione della Norma CEI 11-27
per lavori su impianti elettrici

www.ceinorme.it my.ceinorme.it
rivista online di informazione del comitato elettrotecnico italiano

NORME DELLA SERIE IEC 62443

29/01/2021
Rielaborazione di un articolo di Morand Fachot tratto da IEC e-tech 04/2020
condividi su facebook   condividi su twitter
rimpicciolisci il testo dell'articolo ingrandisci il testo dell'articolo

Una pietra miliare per la cyber security industriale

Molti sistemi e settori utilizzano la serie di Norme IEC 62443

Si tratta di una asserzione in parte vera per alcuni settori relativi a servizi come le finanze o le assicurazioni; tuttavia, i sistemi industriali dipendono dalla tecnologia operativa (OT), che deve essere presa in considerazione per quanto riguarda i rischi informatici.

Questo è lo scopo prioritario delle Norme della serie IEC 62443, preparate dal TC 65 IEC “Industrial-process measurement, control and automation”, in collaborazione con l’International Society of Automation (ISA 99).

Totale sicurezza dei sistemi di automazione e controllo industriale

La serie di Norme IEC 62443 è stata preparata per rendere sicure le reti di comunicaione industriale e i sistemi di automazione e controllo industriale (IACS) attraverso un approccio sistematico. Questo approccio attualmente comprende nove documenti tra Norme, Rapporti Tecnici (TR) e Specifiche Tecniche (TS) con quattro parti ancora in evoluzione. Gli IACS si trovano in ambiti in continua espansione di domini e industrie, molti dei quali, come l’alimentazione e la distribuzione di energia, i trasporti, la produzione, ecc. sono al centro di infrastrutture sensibili.
Essi includono inoltre Sistemi di Controllo e Acquisizione Dati (SCADA) che sono comunemente usati dalle organizzazioni che operano in settori di infrastrutture sensibili, come la generazione, la trasmissione e la distribuzione di energia e le reti di distribuzione di acqua e gas. Garantire l’attenuazione dei rischi e la resilienza è pertanto essenziale.

Protezione contro l’accesso illegale o improprio

Nelle serie di norme IEC 62443 il termine “sicurezza” assume il significato di “protezione con- tro l’accesso illecito o indesiderato, protezione da un’intromissione volontaria o involontaria nel funzionamento corretto o previsto, oppure protezione da un accesso improprio a informazioni confidenziali negli IACS”.

La sicurezza “riguarda computer, reti, sistemi operativi, applicazioni e altri componenti programmabili e configurabili del sistema”.

La serie di Norme IEC 62443 riguarda gli aspetti della sicurezza informatica a tutti i livelli e sono quindi la base per un approccio verso la sicurezza fin dalla fase di progettazione.

Di conseguenza, è necessario un ampio sguardo d’insieme alle pubblicazioni della serie IEC 62443, dal momento che sono rilevanti per tutti gli utenti delle reti di comunicazione e degli IACS in ambito industriale, compresi i possessori delle risorse, i sistemisti, i produttori di apparecchiature, i fornitori, gli operatori di servizi, i professionisti della manutenzione e tutte le organizzazioni private e governative coinvolte o interessate dalla sicurezza informatica dei sistemi di controllo.

La serie IEC 62443 è strutturata in quattro parti come segue:

  • IEC 62443-1 (Parte generale – Una parte su quattro pubblicata)
  • IEC 62443-2 (Policy e procedure – Tre parti su quattro pubblicate)
  • IEC 62443-3 (Sistema – Tre parti tutte pubblicate)
  • IEC 62443-4 (Componenti – Due parti tutte pubblicate).


Approccio distintivo e ad ampio raggio

Molte imprese e industrie che utilizzano l’IT hanno potuto disporre di sistemi di gestione della sicurezza informatica (CSMS) ben consolidati, come definito nella Norma ISO/IEC 27001 e nella Norma ISO/IEC 27002, Norme per la sicurezza informatica, sviluppate dal Comitato Tecnico Congiunto ISO/IEC per la Tecnologia dell’Informazione (ISO/IEC JTC 1).

La serie IEC 62443 riguarda la sicurezza di entrambe le tecnologie IT e OT. Questa integrazione IT-OT ricopre molteplici aspetti e fornisce una struttura flessibile per far fronte e ridurre i punti maggiormente vulnerabili della sicurezza attuale e futura dei sistemi IACS.

La pubblicazione IEC/TS 62443-1-1:2009 definisce la terminologia, i concetti e i modelli per la sicurezza di IACS. Inoltre stabilisce le basi per le altre Norme della serie IEC 62443. Essa elenca i seguenti sette requisiti fondamentali:

  • controllo dell’identificazione e autenticazione (IAC)
  • controllo sull’uso (UC)
  • integrità di sistema (SI)
  • riservatezza dei dati (DC)
  • flusso di dati riservati (RDF)
  • risposta tempestiva agli eventi (TRE)
  • disponibilità delle risorse (RA).

La Norma IEC 62443-2-1:2010 definisce gli elementi necessari a stabilire un sistema di gestione della sicurezza informatica (CSMS) per i sistemi IACS e offre una guida su come svilupparli. Gli elementi di un CSMS descritti nella Norma riguardano sostanzialmente la policy, le procedure, la pratica e il personale, e indicano ciò che deve o dovrebbe essere incluso nel sistema CSMS finale per l’organizzazione.

La pubblicazione IEC TR 62443-2-3:2015 tratta la gestione delle patch nell’ambiente IACS e indica i requisiti per i proprietari degli asset e per i fornitori di prodotti per IACS, che hanno stabilito e ora mantengono, un programma di gestione delle patch per IACS. Questo Rapporto Tecnico raccomanda un formato definito per la diffusione delle informazioni sulle patch di sicurezza dai possessori delle risorse ai fornitori di prodotti per IACS. Esso inoltre fornisce una definizione per alcune delle attività associate allo sviluppo di informazioni sulle patch da parte dei fornitori di prodotti IACS, e alla distribuzione e all’installazione delle patch da parte dei proprietari degli asset.

Il formato e le attività di scambio sono definiti per l’uso in patch relative alla sicurezza; tuttavia possono essere applicabili anche a patch o ad aggiornamenti non relativi alla sicurezza. Questo documento non distingue tra fornitori di prodotto che forniscono componenti per le infrastrutture o per le applicazioni IACS; esso costituisce una guida per tutte le patch applicabili.

La IEC 62443-2-4:2017 specifica i requisiti delle funzionalità di sicurezza per i fornitori di servizi IACS, che questi possono offrire ai proprietari degli asset durante le attività di integrazione e mantenimento di una soluzione di automazione.

Relativamente all’aspetto sistemico, la pubblicazione IEC TR 62443-3-1:2009 offre una valutazione attuale dei diversi strumenti di sicurezza informatica, delle tecnologie e delle contromisure di mitigazione che possono effettivamente essere applicati ai moderni sistemi IACS, basati su strumenti elettronici, che regolano e controllano numerose industrie e infrastrutture sensibili.

Questo documento descrive le diverse categorie delle tecnologie per la sicurezza informatica incentrate su sistemi di controllo, le tipologie  di prodotti disponibili in tali categorie, i pro e i contro sull’utilizzo di questi prodotti negli ambienti IACS automatizzati, relativamente alle minacce previste e alle vulnerabilità informatiche note e, soprattutto, offre raccomandazioni preliminari e una guida per l’uso di questi prodotti e/o contromisure della tecnologia per la sicurezza informatica.

La pubblicazione IEC 62443-3-2:2020, Security for IACS, si incentra sulla valutazione dei rischi per la sicurezza nella progettazione di sistemi. Tra le altre cose, stabilisce le prescrizioni per:

  • definire un sistema per un IACS (attualmente allo studio)
  • suddividere questo sistema in aree e condotti
  • valutare il rischio per ciascuna aerea e condotto
  • stabilire il target del livello di sicurezza (SL-T) per ciascuna area e condotto
  • documentare i requisiti di sicurezza.

Per quanto riguarda i componenti, la pubblicazione IEC 62443-4-1:2018, si focalizza sui requisiti per lo sviluppo del ciclo di vita dei prodotti. Questa Norma definisce le prescrizioni per lo sviluppo di un ciclo di vita sicuro per quanto riguarda la sicurezza informatica dei prodotti previsti per l’uso in ambienti IACS e fornisce una guida su come soddisfare le prescrizioni descritte per ciascun elemento.

La descrizione del ciclo di vita comprende la definizione dei requisiti di sicurezza, una progettazione sicura, un’implementazione sicura (che includa le linee guida di codifica), la verifica e validazione, la gestione dei difetti, la gestione delle patch e il fine vita del prodotto.

Queste prescrizioni possono essere applicate a processi nuovi o esistenti di sviluppo, mantenimento e ritiro di hardware, software o firmware. Si applicano unicamente ai programmatori e ai manutentori del prodotto, e non sono applicabili agli sviluppatori o agli utilizzatori del prodotto. La Norma IEC 62443-4-2:2019 fornisce prescrizioni dettagliate per i componenti del sistema di controllo tecnico associate ai sette requisiti fondamentali precedentemente elencati nella IEC TS 62443-1-1, comprendendo la definizione dei requisiti per i livelli di sicurezza delle funzionalità del sistema di controllo e dei loro componenti.

La serie IEC 62443 è adottata in un numero crescente di sistemi e settori

Garantire la sicurezza informatica è un crescente interesse per le industrie in cui gli attacchi informatici possono essere diretti a entrambi i sistemi IT e OT. Per questo motivo, si fa sempre più affidamento sulla serie di Norme IEC 62443 per la protezione informatica, la mitigazione del rischio e la resilienza, oltre che su altre norme.

Nel settore energetico, per ridurre il rischio di attacchi informatici, reti e sistemi di pubblica utilità dipendono, tra numerose altre Norme, anche dalla serie IEC 62443. Questa si applica agli impianti idroelettrici, alle centrali nucleari e ai sistemi di accumulo dell’energia. Così come le ferrovie, la navigazione e l’aviazione confidano su questa serie IEC 62443 per prevenire o ridurre i rischi informatici.

Queste Norme sono essenziali per l’automazione industriale, in particolare con la rapida introduzione di dispositivi dell’Industrial Internet of Things (ossia le tecnologie dell’IoT applicate all’ambiente industriale).

Società internazionali di ingegneria e di certificazione dichiarano la loro conformità alle Norme della serie IEC 62443 come prova di qualità dei prodotti e dei servizi che forniscono.

L’adozione più ampia delle Norme della serie IEC 62443 è quindi destinata ad avanzare velocemente.

condividi su facebook   condividi su twitter
Articoli più letti
LAVORI SU IMPIANTI ELETTRICI: PUBBLICATA LA NUOVA NORMA CEI 11-27 ANTEPRIMA: NORMA IEC 61800-5-1 SUI POWER DRIVE SYSTEMS “REGOLA D’ARTE”: IL NUOVO PERIODICO DEL CEI AZIONAMENTI ELETTRICI: ESORDI E SVILUPPI RECENTI DELLA NORMATIVA NOVITÀ E CORRETTA APPLICAZIONE DELLA CEI 64-8 EDIZIONE 2021 PUBBLICATA LA NUOVA EDIZIONE DELLA NORMA CEI 64-8 PER IMPIANTI ELETTRICI UTILIZZATORI NANOTECNOLOGIE PER PRODOTTI E SISTEMI ELETTROTECNICI NORMA CEI 64-8 “VARIANTE FUOCO”: AMBIENTI PARTICOLARI CONVENZIONE CEI – FONDAZIONE CNI 2021/2022 NUOVE CONVENZIONI CEI PER GLI ASSOCIATI A CONFARTIGIANATO E CNA IL CT 68/51 PER LEGHE, ACCIAI E COMPONENTI MAGNETICI NORMA CEI 64-8 “VARIANTE FUOCO” CEI CT 111 GLI OBBLIGHI DI TRACCIABILITÀ DELLE SOSTANZE NELLE APPARECCHIATURE ELETTRONICHE CONVENZIONE CEI – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA NUOVO TAVOLO DI CONFRONTO CEI “CYBERSECURITY” APPARECCHIATURE A BASSA TENSIONE ABROGATA LA NORMA CEI 20-22/2 EVOLUZIONE DEGLI IMPIANTI UTENTE PER LE COMUNICAZIONI SOCI CEI 2021: PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO CEI CT 1/25 MYNORMA 2021: IL TUO PORTALE DI ACCESSO ALLE NORME PROROGATO IL “FONDO NUOVE COMPETENZE” CHE INCENTIVA LA FORMAZIONE AZIENDALE TERMINOLOGIA, GRANDEZZE E UNITÀ DI MISURA CEI CT 10 COSA CAMBIA NELLA NORMAZIONE DEGLI OLI ISOLANTI MINERALI NASCONO I “TAVOLI DI CONFRONTO” CEI: IL PRIMO È DEDICATO ALL’E-MOBILITY CAVI E REGOLAMENTO PRODOTTI DA COSTRUZIONE (CPR) CEI CT 20 NUOVE VARIANTI ALLE REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE CEI 0-16 E 0-21 VISINTAINER ALLA VICE PRESIDENZA CENELEC DAL 2021 LE NORME DI QUALSIASI ENTE NORMATORE INTERNAZIONALE DISPONIBILI SUL SITO DEL CEI CEI CT 108 CEI EN 62368-1 CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA CEI 2021 NUOVO LIBRO BIANCO “GLI ITALIANI E LA SICUREZZA ELETTRICA” CEI SC 59/61D CONDIZIONATORI, POMPE DI CALORE E DEUMIDIFICATORI È IN ARRIVO IL NUOVO MYNORMA! LA SICUREZZA INFORMATICA NELLA TRANSIZIONE ENERGETICA E DIGITALE AREE A RISCHIO PER ATMOSFERE ESPLOSIVE EMC Europe 2020 diventa VIRTUALE GIUSEPPE MOLINA ALLA DIREZIONE CEI APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE: EVOLUZIONE TECNOLOGICA E NORMATIVA CALENDARIO DEI CORSI CEI: Settembre 2020 GLI IMPIANTI DI TERRA L’ESPOSIZIONE UMANA AI CAMPI ELETTROMAGNETICI IL LIBRETTO D’IMPIANTO ELETTRICO SI ESTENDE ALLE PARTI COMUNI DEL CONDOMINIO SIMBOLI LETTERALI PER ELETTROTECNICA Sistemi di canalizzazione e accessori per cavi PROTEZIONE CONTRO I CONTATTI INDIRETTI IN PRESENZA DI CONVERTITORI DI POTENZA SISTEMI DI ACCUMULO DELL’ENERGIA ELETTRICA WEBINAR CEI: “Nuove idee per la costruzione, manutenzione e resilienza dei trasformatori elettrici” EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI: AGGIORNAMENTI NORMATIVI WEBINAR CEI: LA NUOVA FRONTIERA DEI SEMINARI ONLINE LA CULTURA NON SI FERMA: I SEMINARI CEI IN DIRETTA STREAMING CEI SC 121A “Apparecchiature a bassa tensione” SISTEMI AUDIO-VIDEOCITOFONICI E INTERFONICI MOBILITÀ ELETTRICA STRUMENTAZIONE NUCLEARE: ASPETTI ELETTRICI ED ELETTRONICI CEI CT 45 CONGRESSO EMC EUROPE 2020: UNA VETRINA INTERNAZIONALE UNICA SULLA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA ASPETTI AMBIENTALI DI PRODOTTI ELETTRICI ED ELETTRONICI EMC EUROPE PREMI CEI EDIZIONI 2019-2020 STATO DELL’ARTE E FUTURO NELLA LASER SAFETY ISOLATORI PASSANTI CONVEGNI E SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2020 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 2 QUADRI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE – Parte 1 FORMAZIONE CEI E-LEARNING CORSO CEI “MDR” CAMPAGNA SOCI 2020 In principio fu la pila 110 ANNI DI NORMAZIONE CLASSIFICAZIONI E PROVE AMBIENTALI CITOFONIA E OLTRE: IL NUOVO PANORAMA NORMATIVO IMPIANTI BT IMPIANTI ELETTRICI DI BASSA TENSIONE IL CEI PREMIA CINQUE TESI DI LAUREA A ROMA IL SIMPOSIO “EMC EUROPE 2020” LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI SC 309A NUOVE TECNOLOGIE E MATERIALI PER DISPOSITIVI INTELLIGENTI PORTATILI NUOVA GUIDA CEI 99-6 PER SISTEMI DI MESSA A TERRA PER IMPIANTI ELETTRICI MUOVERSI CON INTELLIGENZA AGGIORNATE LE REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2018 RICCARDO LAMA NUOVO PRESIDENTE GENERALE CEI GESTIONE E CONTROLLO DELLE CARICHE ELETTROSTATICHE LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 306 LA CONNETTIVITÀ IN AMBITO RESIDENZIALE PER LA DIGITAL HOME ICDL 2019: A ROMA LA CONFERENZA INTERNAZIONALE DELL’IEEE EFFICIENZA ENERGETICA DELL’ILLUMINAZIONE EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI SICUREZZA DEGLI ISOLAMENTI PER BASSA TENSIONE NUOVE NORME SUL FOTOVOLTAICO NUOVA VARIANTE 5 NORMA CEI 64-8 GUIDA CEI 64-12 ALLA PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI NELLE OPERE EDILI NUOVI SERVIZI CEI BOOKMARK E NOTEPAD LA COMPATIBILITÀ ELETTROMAGNETICA NELLA TECNOLOGIA SOTTOCOMITATO CEI SC 210/77B COSTANTE PROGRESSO E DIFFUSIONE DELLA PRODUZIONE DI ELETTRICITÀ DAL VENTO LE INTERVISTE AGLI OFFICERS CEI CT 88 EQUIPAGGIAMENTO ELETTRICO DELLE MACCHINE RADIO E TV DI QUALITÀ IL CT 316: TRA NORMAZIONE TECNICA E REGOLAZIONE CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA CEI 2019 SOCI CEI 2019: PROTAGONISTI DEL FUTURO INDUSTRIA 4.0: TECNOLOGIE ABILITANTI CORSI CEI 0-14 PER LE VERIFICHE DEGLI IMPIANTI: TERRA, ATEX E FULMINI COMITATO TECNICO CEI 316 PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI DALLE SOVRATENSIONI TRASFORMATORI DI MISURA INNOVATIVI CONVEGNI DI FORMAZIONE GRATUITA 2019: LA FORMAZIONE A NORMA ARRIVA IL SERVIZIO BOOKMARK QUADRI DI AUTOMAZIONE E DISTRIBUZIONE NUOVE NORME PER L’INDUSTRIA 4.0 ITS SCHOOL PROJECT: ASSEGNATO IL PRIMO PREMIO, AL VIA IL BANDO 2019 ENERGIA ELETTRICA A PORTATA DI TUTTI E2 FORUM: MOSTRA SU MOBILITÀ VERTICALE E TECNOLOGIE INTELLIGENTI PER GLI EDIFICI AGGIORNATA LA NORMA PER GLI INTERRUTTORI MANUALI I CONCETTI DI BASE PER I SISTEMI DI ALLARME NORME TECNICHE E REGOLA DELL’ARTE PER SISTEMI DI SICUREZZA SISTEMI E COMPONENTI ELETTRICI ED ELETTRONICI PER TRAZIONE IL PREMIO CEI – MIGLIOR TESI DI LAUREA 2018 PREMIERA’ PER LA PRIMA VOLTA CINQUE STUDENTI L’IMPIANTO ELETTRICO UTILIZZATORE A SERVIZIO DELL’AZIENDA 4.0 CORSO CEI INDUSTRIA 4.0 CORSO CEI CAVI CPR COMITATO TECNICO CEI CT 81 L’ATTIVITÀ TECNICO-NORMATIVA CEI NEL 2017 A SUPPORTO DELL’INDUSTRIA E DEL PAESE UNA CASA EFFICIENTE E MODERNA ASSEMBLEA GENERALE E PREMIAZIONI CEI RILEVAZIONE DEI GUASTI NEI SISTEMI ELETTRICI VENTESIMA CONFERENZA INTERNAZIONALE IEEE SUI LIQUIDI DIELETTRICI (ICDL) REGOLAMENTO CPR: TRE NUOVE VARIANTI CEI SUI CAVI SMART MANUFACTURING IL BACKGROUND TECNOLOGICO E NORMATIVO DI INDUSTRIA 4.0 I CAPITOLATI TECNICI ANIE PER LE DOTAZIONI DEGLI “IMPIANTI A LIVELLI” CONSOLIDANO L’IMPIEGO DELLE NORME CEI LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RETINICO DA RADIAZIONE LASER PROGETTAZIONE ANTINCENDIO PER GLI IMPIANTI ELETTRICI STRUTTURE DI SUPPORTO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI L’IDROGENO COME VETTORE ENERGETICO SISTEMI DI ALLARME SONORO PER APPLICAZIONI DI EMERGENZA “PIANO IMPRESA 4.0” PUNTA SU INNOVAZIONE E COMPETENZE PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI BT CITTÀ E COMUNITÀ INTELLIGENTI E SOSTENIBILI: IL RUOLO DELLA NORMATIVA EUROPEA Confermato il ruolo del CEI quale organismo nazionale di normazione “ITS SCHOOL PROJECT”: il nuovo premio che vede gli studenti protagonisti PRODOTTI ELETTROTECNICI A PROVA DI FIAMMA DIVENTARE SOCI CEI NEL 2018: COME E PERCHÉ L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA A BORDO TRENO L’EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI MISURA DELL’ENERGIA NELL’ERA DELLA DIGITALIZZAZIONE PRIMO APPUNTAMENTO CON I SEMINARI CEI 2018 ECONOMIA CIRCOLARE PER LE IMPRESE DEL SETTORE ELETTRICO ED ELETTRONICO ESTERI NATURALI: COSA, COME E PERCHÈ IN ARRIVO I NUOVI SEMINARI DI FORMAZIONE GRATUITA 2018 LUCE SUL CRIMINE: NUOVA GUIDA CEI 34-161 ATMOSFERE ESPLOSIVE: IMPIANTI ELETTRICI SEMPRE PIÙ SICURI IMPIANTI TEMPORANEI, SICUREZZA PERMANENTE CEI: LA FORMAZIONE “A REGOLA D’ARTE” LOTTA ALLA CRIMINALITÀ: LA RISPOSTA NORMATIVA SICUREZZA ANTINCENDIO: PIÙ PREVENZIONE CON IL NUOVO CODICE DEI VIGILI DEL FUOCO COSTRUIRE LE “CITTÀ DEL FUTURO”: LE NORME CHIAVE DELL’EVOLUZIONE IL “TESORO DEGLI ITALIANI”: UN PATRIMONIO DA SALVAGUARDARE CONTATORI DI ENERGIA ELETTRICA DI SECONDA GENERAZIONE REGOLAMENTO PRODOTTI DA COSTRUZIONE (CPR) SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI VARIANTE 1 ALLA GUIDA CEI 46-136 INTERVISTA A MARCO FONTANA (PRESIDENTE) E UMBERTO PARONI (SEGRETARIO) CEI/CT 20 LE NUOVE FRONTIERE DELL’ILLUMINAZIONE PREDISPOSIZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI IN RELAZIONE ALLE ESIGENZE UMANE Norma Italiana CEI 64-21 e utenze deboli: il videocitofono smart CLASSIFICAZIONE DEI SISTEMI DI AUTOMAZIONE DEGLI IMPIANTI TECNICI NEGLI EDIFICI NORME E ATTIVITÀ DEL COMITATO TECNICO CEI 44 LA PROTEZIONE DELLE PERSONE CON LE TECNOLOGIE FOTOELETTRICHE IMPIANTI A LIVELLI VARIANTE 3 ALLA NORMA CEI 64-8 CONFERENZA SULLA DIGITALIZZAZIONE INTERNAZIONALE ARRIVA LA NEWSLETTER DEI CORSI CEI ACCORDO ACCREDIA – CEI LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI: INTEROPERABILITÀ E SICUREZZA MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER Soci CEI 2017 MISURE E UNITÀ DI MISURA NUOVA GUIDA TECNICA CEI 100-7 APPARECCHIATURA DI MANOVRA MT-AT E NORMATIVA CEI INTERVISTA A GIACOMO CORDIOLI, PRESIDENTE DEL CEI/CT 17 Primo Seminario di formazione gratuita CEI 2017 “Impianti elettrici. Prestazioni funzionali e di sicurezza” IL PIANO NAZIONALE INDUSTRIA 4.0 PER IL QUADRIENNIO 2017-2020 INTERVISTA A MARIO SILINGARDI, PRESIDENTE USCENTE CEI/SC 31J MEDICALE, INDUSTRIALE, DATA CENTER COME PROGETTARE UN DATA CENTER: DISPONIBILITÀ ED EFFICIENZA ENERGETICA PROSIEL ROADTOUR 2017: LA VOSTRA SICUREZZA È LA NOSTRA META RINNOVATO L’ACCORDO CHE RAFFORZA IL COMMERCIO GLOBALE E ALLARGA L’ACCESSO AI MERCATI CEI MAGAZINE: NASCE IL SITO DEDICATO IL FOTOVOLTAICO E LA NORMATIVA CEI Comitato Tecnico 82 CEI “Sistemi di conversione fotovoltaica dell’energia solare”